Genzano choc, il medico di famiglia Luigi Ottavio trovato impiccato in casa dal figlio

Mercoledì 21 Ottobre 2020 di Enrico Chillè
Genzano choc, il medico di famiglia Luigi Ottavio trovato impiccato in casa dal figlio

Un'intera comunità sotto choc alle porte di Roma. Luigi Ottavio, medico di famiglia che lavorava a Genzano ma viveva ad Ariccia, è stato trovato impiccato in casa dal figlio. Aveva 62 anni e gli investigatori non hanno dubbi che si tratti di un suicidio.

Leggi anche > Roma, ragazza di 23 anni si getta sulla banchina del ponte Margherita sul Tevere e muore in ospedale

Il dottor Luigi Ottavio aveva seguito le orme del padre Nicola, che dalla Basilicata si era trasferito ai Castelli Romani: entrambi hanno curato diverse generazioni di genzanesi, costruendo una fiducia tra medico e pazienti tale da indurre l'amministrazione del comune, nel 2011, a dedicare a Nicola Ottavio un largo nei pressi della farmacia comunale.

Luigi Ottavio, 62 anni, viveva in una frazione del vicino comune di Ariccia insieme alla moglie e ai due figli ventenni. Uno di loro lo ha trovato morto questa mattina, intorno a mezzogiorno. Come riporta IlCaffe.tv, il dottor Luigi Ottavio da mesi era vittima di una forte depressione. Il corpo è stato trasferito all'istituto di medicina legale di Tor Vergata per l'autopsia, anche se il suicidio appare certo.

Patrizia Mancini, consigliera comunale a Genzano e amica della famiglia, ricorda così il medico: «Amorevole e preparato, ma anche innovativo e aperto alle tecniche più all'avanguardia. Amava profondamente la famiglia e i suoi pazienti, ci stringiamo intorno alla sua famiglia per una perdita pesante per la nostra comunità. Tutti noi avremmo avuto ancora bisogno di un uomo come lui, un grande e umile lavoratore, al tempo stesso autorevole e preparato, sia dal punto di vista umano che professionale».

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA