Seggi chiusi, scuole ridotte a pattumiere: presidi costretti a rinviare l'inizio delle lezioni

Mercoledì 23 Settembre 2020
foto
Scuole ridotte a veri e propri immondezzai. Al punto che la sanificazione e la pulizia necessarie dopo la chiusura dei seggi elettorali richiederanno più tempo del previsto e alcuni presidi sono stati quindi costretti a chiamare le famiglie e rinviare l'inizio delle lezioni.

Accade nel Salento e, in particolare, a Lecce dove licei come il Banzi e il De Giorgi, il classico Palmieri e il Virgilio, l'Istituto tecnico Galilei-Costa e il magistrale Siciliani dovranno essere ripuliti da una enorme quantità di rifiuti: mascherine usate, bottigliette vuote, cartacce, carta igienica al suolo, giornali strappati, igienizzanti dimenticati. «Condizioni igieniche disastrose» hanno lamentato i dirigenti scolastici che, dalle prime informazioni raccolte, hanno reclamato con il Comune, responsabile di non aver sfruttato le 24 ore di tempo in più (a Lecce, infatti, non si votava per le Comunali)  per una pulizia, anche solo superficiale, degli ambienti. Le foto, del resto, parlano da sole.  © RIPRODUZIONE RISERVATA