Appostamento e rapina sotto casa: terrore per un gioielliere

Appostamento e rapina sotto casa: terrore per un gioielliere
Lo hanno aspettato sotto casa in due. Con il fucile spianato ed il volto coperto dai passamontagna. E quando la vittima è arrivata gli hanno sottratto il borsone in cui custodiva monili in oro e diamanti. Per un bottino che si aggira intorno ai centomila euro.
Il colpo gobbo è stato messo a segno due sere fa a Laterza. In azione una coppia di malviventi che ha preso di mira un gioielliere della cittadina del versante occidentale della provincia jonica. Ed ha attuato un piano evidentemente studiato a tavolino.

I rapinatori, infatti, sapevano sin troppo bene che il commerciante sarebbe arrivato nella sua abitazione con il carico di preziosi. Da giorni, infatti, la vittima stava svuotando il suo locale. Aveva programmato un intervento per ristrutturare il negozio. E prima di avviare gli interventi per cambiare volto alla sua attività, aveva deciso di liberare la cassaforte, portandosi a casa gli oggetti più preziosi della collezione. Una cautela che gli è costata carissima. Evidentemente i suoi movimenti, nonostante l’attenzione, sono stati intercettati dai malviventi. Probabilmente il gioielliere è stato pedinato nei giorni scorsi e la coppia di rapinatori ha avuto modo di studiare i suoi spostamenti. I delinquenti hanno capito che l’uomo aveva scelto di custodire a casa il suo “tesoretto” e ne hanno approfittato. Dopo le giornate dedicate al monitoraggio delle abitudini del loro obiettivo, quindi, sono entrati in azione. Ed hanno colpito con freddezza chirurgica.
 
Martedì sera si sono appostati nei pressi dell’abitazione del commerciante. Lo hanno atteso pazientemente. Quando hanno visto sopraggiungere il gioielliere con il borsone carico di monili in oro e in diamanti è scattato il raid a volto coperto. Hanno puntato un fucile contro il gioielliere e gli hanno ordinato di consegnare il bottino. 
Il malcapitato non ha avuto neanche il tempo di abbozzare un tentativo di reazione. «Dacci tutto» gli ha ripetuto uno dei due delinquenti. Lui ha ubbidito e ha abbandonato a terra il borsone con dentro centomila euro in oro e gioielli. Il malfattore disarmato ha afferrato quella borsa e con il complice si è allontanato a tutta velocità. La coppia è svanita nei vicoli di quella zona di Laterza a bordo di una vettura. La vittima è salita a casa ed ha chiesto l’intervento dei carabinieri. Ai militari della stazione di Laterza e del nucleo operativo della compagnia di Castellaneta ha raccontato la sua disavventura. Sono partite subito le indagini e gli inquirenti hanno acquisito le immagini registrate da alcune telecamere di sicurezza. Nella speranza di intercettare sequenze utili per dare un volto alla coppia di malviventi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 1 Dicembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 16:43