Terra Rossa, nuovo sgombero: sigilli all’ex Inpdap occupato

Nuovo sgombero per il collettivo Terra Rossa, questa mattina è statao infatti sequestrato lo stabile occupato dell'ex Inpdap a Lecce. Alla base del sequestro una denuncia per furto di energia elettrica.

Dopo il primo sgomberto, deciso dal Comune, dall’ex asilo Angeli di Beslan, sfuma dunque anche l’occupazione degli uffici ex Inpdap di via XX settembre a Lecce, iniziata dallo scorso 8 luglio.
Questa mattina i tecnici dell'Enel, gli agenti della Polizia Municipale e un incaricato dell'Inps, proprietario dell'immobile, hanno infatti sgomberato il centro, denunciando uno dei presenti. Alla base dell'intervento, una denuncia per furto di energia elettrica da parte di Enel, che ha registrato un consumo di energia nonostante il contatore fosse stato distaccato. Su indicazione del magistrato, gli ufficiali hanno quindi sequestrato lo stabile.
 
 


Il collettivo Terra Rossa ha convocato per questo pomeriggio, alle 17, un'assemblea davanti ai locali del centro sociale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 23 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 15:59