Settimana europea della mobilità, si parte: viali chiusi alle auto per 2 giorni e navette gratuite

Settimana europea della mobilità, si parte: viali chiusi alle auto per 2 giorni e navette gratuite
Si apre oggi la Settimana europea della Mobilità promossa dalla Ue e alla quale ha aderito anche il Comune. Questi primi due giorni si riveleranno per tutti particolarmente impegnativi: per l’amministrazione, che in concomitanza con le tante iniziative dedicate alla mobilità dolce, ha voluto varare una serie di provvedimenti sul traffico e la sosta, e per i cittadini, che saranno chiamati a lasciare l’auto a casa e a muoversi con mezzi alternativi, partecipando attivamente al “test” che la Giunta intende fare. Un esperimento impegnativo, visto che proprio in questi giorni si sta svolgendo a Lecce la manifestazione della Cgil “Le Giornate del Lavoro”, nell’ambito della quale stasera, in piazza Sant’Oronzo, si terrà il concerto di Roberto Vecchioni. La mole di auto in arrivo dalla provincia, quindi, sarà ragguardevole e tanto più importante sarà lasciare le vetture private lontano dal centro, chiuso, e muoversi con le navette.
Con ordine. Dalle 8 di oggi alla mezzanotte di domani saranno completamente chiusi al traffico i viali interni della città e precisamente: la corsia di ingresso di viale De Pietro, da Piazza del Bastione; viale XXV Luglio (che non sarà percorribile nemmeno dai bus urbani, con conseguente cambio di percorso visionabile sul sito di Sgm www.sgmlecce.it, ndr), via Costa, viale Marconi, le corsie interne di via San Francesco D’Assisi, via Garibaldi e via Cavallotti. Chiuse anche le strade da cui abitualmente si accede alla Zona a traffico limitato: via dei Verardi, via Bernardini, via Cairoli, via Cino e piazza Arco di Trionfo (in corrispondenza del varco Ztl).
Il Comune ha predisposto, com’è stato per la festa di Sant’Oronzo, un servizio di bus navetta gratuito a partire dalle 10 e fino a mezzanotte per permettere di lasciare, gratis, l’auto al Foro Boario, al cimitero o a Settelacquare e di raggiungere il centro in pochi minuti. Due le linee disponibili. Quella verde, con corse ogni dieci minuti, seguirà il percorso che dal City Terminal (Foro Boario) porterà lungo viale Porta D’Europa, viale Calasso, Porta Napoli, viale Calasso, viale De Pietro, via Garibaldi (capolinea per il centro) e ritorno. La linea blu, invece, collegherà, con corse ogni 15 minuti, via Pitagora (Settelacquare), piazza Palio, via Imperatore Adriano, via Garibaldi e ritorno. 
Sulle strade che circondano la Villa Comunale, nelle corsie interessate dal divieto di transito, vigerà anche il divieto di sosta e di fermata, con rimozione forzata. Naturalmente i residenti, muniti di regolare permesso, avranno libero accesso alle zone chiuse al traffico, centro storico compreso.
Fin qui i provvedimenti relativi alla Settimana europea della Mobilità. Accanto a questi, ce ne saranno altri nei prossimi giorni, destinati invece a durare nel tempo. Il sindaco e assessore ai Trasporti Carlo Salvemini ha dato mandato agli uffici di predisporre un’ordinanza per l’attivazione h24 dei varchi di accesso alla Ztl in via Cairoli e a Porta Napoli. Degli otto varchi complessivi, dunque, resterà “aperto” dalle 6 alle 21 esclusivamente quello di via Fazzi. 
 
Ancora. Il dirigente dell’assessorato al Traffico, Giovanni Puce predisporrà, su mandato di Salvemini, anche l’ordinanza per vietare sosta e fermata in piazza Libertini e lungo via Rubichi e via de’ Mocenigo, come è già stato fatto per piazzetta Riccardi e piazzetta Castromediano e come è stato annunciato sarà fatto anche per piazzetta De Santis e via Alvino, che costeggia l’anfiteatro.
Altri due provvedimenti riguarderanno il transito libero delle biciclette in piazza Sant’Oronzo, fino a oggi vietato, e l’utilizzo delle corsie preferenziali di viale De Pietro, viale Lo Re fino a piazza Argento e di viale Marche anche alle bici, in attesa della realizzazione delle piste ciclabili in sede propria.
Il quadro della mobilità targato Salvemini - pronto a dotare di pass sosta gratuiti sulle strisce blu anche i residenti del centro storico, con l’obiettivo di incentivarne lo svuotamento dalle auto - inizia così a prendere forma. E giovedì si compirà un altro passo importante: alle 18.30, all’Open Space, si riuniranno infatti gli Stati generali della Mobilità.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 16 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:15