Nudi da Oscar, la top 15 delle migliori scene di sesso della storia del cinema: c'è pure l'autoerotismo

Halle Berry in Monster's Ball
ROMA - Quando si dice un nudo da Oscar. A qualcuno forse potrà sembrare anche strano ma erotismo, sesso e corpi svestiti non sono prerogative esclusive dei film commerciali. A volte, infatti, anche le pellicole impegnate, quelle celebrate addirittura dai giurati dell’Academy Award, richiedono agli attori qualche esibizione più o meno hot. Nella storia dei premi più prestigiosi del cinema americano, tra l’altro, i precedenti del caso non sono certo pochi. Il portale Hollywood.com ha pensato così di stilare una “top fifteen”, una classifica con le quindici migliori scene di nudo tratte da film trionfatori nella notte degli Oscar. Una lista, tra l’altro, molto attenta alle pari opportunità visto che comprende siparietti con al centro anche solo interpreti maschili.



La regina. Al primo posto c’è Halle Berry e il suo incontro decisamente a luci rosse con Billy Bob Thornton in “Monster’s Ball”, titolo che valse all’interprete la statuetta come migliore protagonista. Dieci minuti circa, nella sua versione non censurata, di sesso intenso e audace come non mai, almeno per i canoni dell’Academy. Al secondo gradino troviamo inaspettatamente Kevin Spacey e il “suo” depresso Lester Burnahm di “American Beauty”, intento a masturbarsi nella doccia al pensiero dell’amica della figlia, la cheerleader Angela. Il film vinse cinque Oscar, tra cui anche quello come miglior attore conquistato da Spacey. Per “Monster”, pellicola del 2003 che nella graduatoria di Hollywood.com si piazza in terza posizione, si aggiudicò invece il premio come migliore attrice Charlize Theron. In una sequenza, l’ex modella sudafricana, che interpretava una serial killer reclusa da dodici anni nel braccio della morte, abbraccia e bacia Christina Ricci.



Scene d'epoca. Fuori dal podio, citazioni d’obbligo per le nudità “vintage” di Julie Christie in “Darling”, 1965, che oltre a fruttare il premio all’attrice inglese, si meritò il riconoscimento per costumi e sceneggiatura originale, e di Jane Fonda, protagonista da Oscar nel 1971 di “Una squillo per l’ispettore Klute”, per Cuba Gooding Jr., ripreso come mamma lo fece nel film “Jerry Maguire”, che lo fece trionfare tra i migliori attori non protagonisti nel 1997 e Kate Winslet, già tenera innamorata di Leonardo di Caprio in “Titanic” e maestra di sesso (molto nuda) di un adolescente tedesco in “The Reader”, che nel 2009 le valse l’Oscar. D’altronde cosa non si farebbe per quella benedetta statuetta?



La classifica

1)Halle Berry - Monster's ball - 2001

2)Kevin Spacey - American Beauty - 1999

3)Charlize Theron - Monster - 2003

4)Rachel Weisz - The Constant Gardner - 2005

5)Jennifer Esposito - Crash - 2004

6)Julie Chrstie - Darling - 1965

7)Jane Fonda - Una squillo per l'ispettore Klute - 1971

8)Cuba Gooding Jr. - Jerry Maguire - 1996

9)Juliette Binoche - Il paziente inglese - 1996

10)Kate Winslet - The reader - 2008

11) Phyllis Bernard - Kramer contro Kramer - 1979

12) Gwineth Paltrow - Shakespeare in love - 1998

13) Glenda Jackson - Donne in amore - 1969

14) Jessica Lange - Blue Sky - 1994

15) Holly Hunter - Lezioni di Piano - 1993
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 10 Giugno 2013, 17:10 - Ultimo aggiornamento: 19:33
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti