La provincia di Brindisi nella morsa del gelo ma domani si torna a scuola

Stalattiti di ghiaccio a Ceglie
BRINDISI - Ancora nella morsa della neve e del freddo la provincia di Brindisi anche se le condizioni sembrano leggermemente migliorate.
Le rassicuranti previsioni per le prossime ore hanno indotto la sindaca di Brindisi a disporre da domani, mercoledì 11 gennaio, la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado della città di Brindisi. "La riaccensione preventiva degli impianti di riscaldamento e il monitoraggio delle strade - si afferma in una nota del Comune - garantiranno a studenti e insegnanti un rientro in classe il più confortevole e sicuro possibile".
Le scuole resteranno chiuse a Villa Castelli dove il sindaco non ha annullato l'ordinanza che disponeva il blocco delle lezioni anche per domani.

In ogni caso freddo e gelo stanno caratterizzando anche questa quinta giornata di maltempo. Nel capoluogo, ha ripreso a nevicare leggermente intorno alle 10.30 ma la neve non si è accumulata. La temperatura è comunque molto bassa: circa un grado sopra lo zero. Lo stesso vale per Mesagne. Ad Ostuni e Fasano, invece, le temperature sono già scese al di sotto dello zero. La Valle d'Itria risulta  imbiancata ed a Ceglie, a causa delle basse temperature (-1°), perfino l'umidità e l'acqua si sono congelate formando stalattiti di ghiaccio sui balconi. Si segnalano lievi nevicate sparse anche a sud del capoluogo, nonostante le temperature leggermente al di sopra dello zero.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 10 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:27