Usa, 22enne non rispetta la precedenza in auto: freddata con un colpo di pistola davanti agli occhi dei figli

Una precedenza non rispettata, l'ira e infine la tragedia. Whitney Gray, 22 anni, è stata uccisa con un colpo di pistola al petto davanti ai suoi due bambini di otto mesi e 3 anni e una parente adolescente. A sparare il colpo di pistola che si è rivelato fatale è stato Christopher Taylor, 39 anni, catturato dalla polizia martedì mattina dopo essersi dato a una fuga disperata.

Domenica, intorno alle 19.40, le vite di Christopher e Whitney si sono incontrate a un incrocio di Independence, nel Missouri. Secondo la ricostruzione di alcuni testimoni, l'ira dell'uomo sarebbe scattata quando la donna, alla guida di un minivan, non ha rispettato una precedenza, rischiando di far collidere i due veicoli. Christopher è sceso dall'auto, ha puntato la pistola al petto di Whitney e ha fatto fuoco davanti agli occhi atterriti dei suoi bambini. Poi è risalito in auto ed è fuggito. La donna è stata soccorsa da un'ambulanza, ma i paramedici non sono riusciti a salvarla.
 

Il killer, invece, si è dato alla fuga oltrepassando il confine e arrivando nel Dakota del Sud. Lunedì, secondo l'ufficio del procuratore, Christopher non si è presentato al lavoro, mentre i familiari hanno iniziato a nutrire sospetti su di lui quando lo hanno visto tornare a casa a recuperare alcuni effetti personali, comprese le armi, prima di scappare.

La fuga di Christopher è durata meno di 48 ore: martedì mattina la polizia è riuscita ad arrestarlo a Box Elder, nella Dakota del Sud. Adesso è in carcere con una cauzione fissata a 100mila dollari. Dovrà rispondere di omicidio e raccontare ai giudici perché ha deciso di lasciare due bimbi piccoli senza la loro mamma.  
Mercoledì 19 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 21-10-2016 18:18