Il paradiso dove la benzina costa meno di un euro, non ci sono tasse e c'è sempre il sole

Sono sempre di più gli italiani in fuga alla Canarie, ecco perché
Sono ormai circa 30mila gli italiani che vivono nelle Isole Canarie. Sole, clima mite, poche tasse e poco inquinamento, prezzi bassi, sono solo alcuni dei motivi di questo fenomeno diffuso, sopratutto tra i pensionati. Ci sono, oltre ai pensionati, anche imprenditori e lavoratori del settore turistico, ricettivo, immobiliare.

I parcheggi sono gratis, i prezzi della ristorazione molto bassi come quelli dei drink, e dunque si è portati ad uscire e a fare vita sociale. I pensionati invece si godono in queste splendide isole i vantaggi della defiscalizzazione della pensione, risparmiando sulle tasse qualche migliaio di euro rispetto all'Italia. 

A Tenerife ad esempio ci sono 3000 ore di luce solare l'anno. Il cielo è così limpido e trasparente da essere considerato uno dei migliori del mondo per l'osservazione delle stelle. L'isola è infatti sede anche dell'istituto di astrofisica delle Canarie, dotato di enormi telescopi. Il Teide, il grande vulcano dormiente, 3.718 metri, svetta all'interno dell'isola. La maggior parte delle spiagge sono contrassegnate dalla bandiera blu.

La valuta ufficiale è l'euro. Alcuni vengono qui solo per lo shopping, perché è una loclità turistica esente da Iva. Esiste invece l'Igc, un'imposta con un'aliquota unica del 7%, ed è il principale motivo per cui i prezzi sono più bassi.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 23-04-2017 11:13
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti