Tentano la truffa a una 82enne: lei sta al gioco, poi chiama il 112 e li fa arrestare

Polizia
Polizia
di Maria Letizia Riganelli
2 Minuti di Lettura
Sabato 17 Giugno 2023, 05:20 - Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 17:08

Finge di cadere nel tranello e fa arrestare due truffatori ventenni napoletani. Una donna di 82 anni giovedì pomeriggio è riuscita a capire che i due ragazzi la stavano manipolando e ha avuto la prontezza di chiedere aiuto alla polizia, che in pochi minuti è arrivata a casa dell’anziana signora e ha arrestato i due truffatori.

La vittima mentre era a casa è stata chiamata al telefono da un finto maresciallo dei carabinieri, che comunicava che il figlio era finito in un brutto guaio ma lei avrebbe potuto aiutarlo. Ovviamente versando una cospicua somma di denaro. Secondo il finto maresciallo la donna avrebbe dovuto pagare 5mila euro in contanti e tutto si sarebbe risolto in poco tempo. Lei però, che aveva visto diversi programmi televisivi sulle truffe agli anziani, ha capito subito che qualcosa non andava. Ma per prendere tempo e capire come uscire da quella situazione ha deciso di stare al gioco. E quando i truffatori le hanno chiesto di iniziare a preparare i soldi l’anziana ha iniziato a sfogliare un’agenda fingendo che fossero banconote da contare.

A un certo punto ha detto che non riusciva a coprire l’intera somma richiesta e l’uomo al telefono ha risposto che andava bene quanto raccolto e che un suo collaboratore, in pochi minuti, sarebbe arrivato a casa sua a ritirare i contanti.

L’anziana ha così chiamato il 112 e raccontato quanto accaduto. Immediate sono partite le Volanti e la Squadra Mobile della Questura. Sotto casa della donna in via Monti Cimini hanno trovato un ragazzo che citofonava all’anziana, che però non ha mai aperto la porta.

Il ragazzo alla vista degli agenti ha tentato la fuga, ma è stato subito fermato. A pochi metri a bordo di un’auto c’era il complice, che davanti alla fuga dell’amico ha tentato di andarsene. Ma hanno fatto solo pochi metri: una volante ricevuta la descrizione dell’automobile è riuscita a intercettarla in una via adiacente all’abitazione. Grazie alla prontezza dell’82enni entrambi sono stati arrestati in flagranza di reato con l’accusa di tentata truffa ai danni di un’anziana. Su di loro sono in corso ulteriori accertamenti, gli investigatori vogliono scoprire se i due sono stati protagonisti di altre truffe nel viterbese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA