Bari, ora lo stadio San Nicola di Bari s’illumina a ritmo di musica

EMBED

Il San Nicola come i grandi stadi italiani ed europei. Lo stadio ora si illumina a ritmo di musica come accade al San Siro a Milano, allo Juventus Stadium di Torino e all'Olimpico di Roma.

I lavori di restyling

L’esordio in casa si avvicina, lo stadio prende forma. E si ripresenterà ai tanti sostenitori biancorossi - che potrebbero risultare essere domani tra le quindicimila e ventimila unità - con un vestito nuovo, bello, rinnovato: quasi non sembra più di ritrovarsi davanti un impianto sportivo che ha compiuto da poco trentadue anni d’età. Il cronoprogramma degli interventi - al netto dei due concerti di Vasco Rossi ed Ultimo - è stato pienamente rispettato: sistemato il terreno di gioco, con operazioni di drenaggio e poi con la sostituzione dei seggiolini delle curve: prima la Sud (nel frattempo riaperta al pubblico per la prima volta dal 2018), poi la Nord che è il cuore pulsante del tifo organizzato biancorosso. Condizione tra quelle ritenute indispensabili per l’omologazione al torneo cadetto.

A questa va poi aggiunta l’altra, che ha visto l’installazione di nuovi impianti di illuminazione a Led: lo stadio, come da video proposti da sindaco e assessore allo sport, ha un aspetto diverso, una luce proiettata in maniera significativa sul campo di calcio, creando un’atmosfera avvolgente per i ventidue pronti a calcare il prato verde tra poche ore. Ed in settimana non sono poi passate inosservate le prove generali per accertarsi del funzionamento della stessa. Giochi vari, illuminazioni ad onda ed a intermittenza, accompagnate per un certo periodo anche da un po’ di musica.

«Aspettando Bari-Palermo - ha scritto Decaro sulla sua pagina ufficiale - facciamo le prove dell’impianto e degli scenari di luce dello stadio San Nicola. Tutto pronto».