Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maestra sputa in faccia all'alunno:
​sospesa per cinque mesi dall'asilo

Maestra sputa in faccia all'alunno: sospesa per cinque mesi dall'asilo
1 Minuto di Lettura
Martedì 15 Marzo 2016, 10:50 - Ultimo aggiornamento: 20:05

ZOVENCEDO - Maltrattamenti ai bambini di una scuola statale dell'infanzia, quella di Zovencedo, piccolo comune dell'area dei Colli Berici. Una maestra sessantenne è stata sospesa per cinque mesi, ovvero fino alla fine dell'anno scolastico: l'ordinanza di misura cautelare interdittiva le è stata notificata dai carabinieri del comando provinciale di Vicenza.
 


Secondo l'accusa la donna, educatrice nella stessa scuola statale da almeno una ventina d'anni, aveva «costantemente un atteggiamento autoritario e violento verso bambini in età compresa tra i tre ed i cinque anni, insultandoli ed usando violenza, minacciandoli di gravi conseguenze in caso di comportamenti non adeguati». Come riferiscono i militari, in un episodio, visto che un bambino aveva sputato verso un suo coetaneo, la maestra ha a sua volta sputato in faccia all'alunno come «metodo di insegnamento». I piccoli hanno subito crisi di pianto, sofferenze fisiche e morali. I fatti riguardano un periodo che va dall'ottobre del 2014 fino a febbraio 2016.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA