Case vacanza, effetto Covid: crescono prezzi affitti. Da Cortina a Capri ecco dove fare le ferie costa di più

Giovedì 29 Luglio 2021
Case vacanza, effetto Covid: crescono prezzi affitti. Da Cortina a Capri ecco dove fare le ferie costa di più

La casa per le vacanze, al mare o in montagna, torna di moda. E in questa seppur ancora fragile fase di ripresa del Paese, in uscita dall'emergenza Covid, crescono i prezzi sia per chi sceglie di acquistare (+3,1%) che per chi decide di andare in affitto (con un aumento del 5,5%). Tra le località che hanno prezzi al vertice, in prima posizione la montagna con Cortina d'Ampezzo; mentre per il mare bisogna spostarsi a Capri. È quello che si evince da un'analisi fatta sul campo, si potrebbe dire, dal momento che si tratta del risultato dell'Osservatorio nazionale immobiliare turistico 2021 della Fimaa (la Federazione italiana mediatori agenti d'affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l'Italia), con la collaborazione di Nomisma.

 

Green pass, multe dal 6 agosto sino a mille euro: cosa rischia chi va al ristorante sprovvisto

 

Case vacanza, effetto Covid: crescono prezzi affitti 

La fotografia - scattata all'andamento del mercato 2021 su un panel di case per vacanza in Italia in base ai dati delle compravendite e delle locazioni di 111 località turistiche - racconta che, nonostante si stia ancora pagando l'effetto della pandemia, c'è «un ritorno di interesse della domanda sia di acquisto che di locazione verso il mercato italiano delle abitazioni per vacanza». Per le località turistiche si parla infatti di «quadro incoraggiante», tanto che «sette agenti immobiliari su 10 hanno percepito un sostanziale aumento delle compravendite di abitazioni per vacanza rispetto al 2020». Nel 2021 «il prezzo medio per l'acquisto di un'abitazione nelle località turistiche in Italia si attesta a 2.730 euro al metro quadro commerciale, con un trend dei prezzi di vendita delle case per vacanza in aumento del +3,1% su base annua e un'oscillazione compresa tra -1,2% e +5,5%». L'affitto vince sull'acquisto per quanto riguarda la variazione dei prezzi delle case delle scelte dagli italiani per le vacanze. Tanto che «il dato medio - sintesi dei canoni richiesti in giugno, luglio e agosto nelle località turistiche - evidenzia un +5,5% su base annua, con un'oscillazione», in base al mese, «compreso tra +1,7% e +9%». A chiedere di comprare case per le vacanze sono soprattutto italiani (85%).

 

Le richieste

Anche per l'affitto sono in prevalenza turisti italiani (84%), mentre gli stranieri rappresentano «un non trascurabile 16%». A prendere in affitto una casa per vacanza per almeno un mese sono in prevalenza famiglie numerose con quattro e più componenti (oltre il 77,3%). Il canone medio settimanale del mercato della locazione in posti turistici è di quasi 500 euro per il mese di giugno, 710 euro per luglio e 930 euro per agosto (per un appartamento con camera matrimoniale, cameretta, cucina e bagno, 4 posti letto spese incluse). Per l'acquisto invece le abitazioni top nuove hanno quotazioni medie che si attestano su valori oltre i 3.700 euro al mq (per le abitazioni centrali usate i valori medi oscillano tra 2.110 e 3.160 euro al mq). Ma «in cima alla classifica delle principali località turistiche, per quanto riguarda i prezzi massimi di compravendita di appartamenti top o nuovi, c'è Cortina d'Ampezzo (Bl), con valori che raggiungono i 13.500 euro al metro quadrato, superando Madonna di Campiglio con 13mila euro al mq. In terza e quarta posizione due destinazioni marittime, Forte dei Marmi (Lu) e Capri (Na), rispettivamente con un prezzo per abitazioni di 13mila euro al mq e 12.500 euro al mq».

© RIPRODUZIONE RISERVATA