««Inizierò a breve le riprese del mio primo film». Martina Nasoni, insieme al mito Danny Trejo

««Inizierò a breve le riprese del mio primo film». Martina Nasoni, insieme al mito Danny Trejo
di Monica Riccio
3 Minuti di Lettura
Domenica 8 Agosto 2021, 10:54 - Ultimo aggiornamento: 12:52

Inizierò a breve le riprese del mio primo film». Martina Nasoni, la ventitreenne ternana trionfatrice dell'edizione 2019 del Grande Fratello, lo aveva annunciato tempo fa ai suoi 250mila followers ed ecco che ieri ha postato le prove delle sua presenza sul set di A prayer for Judas - Una preghiera per Giuda. Accanto alla modella, indossatrice, scrittrice ed anche cantante, nella foto che ha pubblicato, c'è nientemeno che Danny Trejo, 77 anni, mito indiscusso della filmografia d'azione statunitense. I due stanno girando in Umbria, a Carsulae, alcune scene del film prodotto dalla Emy Production, per la regia di Stefano Paolucci.
Insieme a Danny Trejo e Martina Nasoni, sul set anche Jane Alexander, Tony Sperandeo, Emilio Franceschini e Marcello Mazzarella. Un debutto cinematografico con i fiocchi per la giovane ternana che lavorerà spalla a spalla' con professionisti di fama internazionale. E una vacanza italiana per Trejo che nei giorni scorsi, insieme ad alcuni membri della produzione ha fatto una passeggiata anche a Orvieto chissà magari alla ricerca di altre location per il film che si sta girando e sul qualche poco o nulla finora è trapelato su storia e ambientazione.
A Orvieto, Trejo ha fatto tappa in varie botteghe artigiane e ha posato con grande gentilezza e cortesia per qualche selfie-ricordo. Lui che, nell'immaginario collettivo, da sempre è il messicano cattivo dei film, qualità in cui ha dato il meglio e che gli è valsa il soprannome di Machete dopo le magistrali interpretazioni del protagonista nei film Machete e Machete Kills di Robert Rodriguez. Danny Trejo, statunitense di origini messicane, è nato a Echo Park, nei pressi di Los Angeles.

La vita da bambino non fu facile: nelle strade vicino a casa sua commise vari crimini e diventò presto dipendente dall'eroina. Nel tempo trascorso in strada, Trejo sviluppò un talento da pugile, mentre era rinchiuso nella prigione di Stato di San Quintino a San Francisco, divenne il campione statale dei pesi leggeri e welter carcerario della California. Completamente riabilitato, Trejo in un'intervista ha dichiarato che ai bambini racconta di interpretare il ruolo del cattivo per insegnare loro che il cattivo muore sempre. Mentre parlava a un raduno nel 1985, Trejo incontrò un ragazzo in affari nel mondo del cinema. Il suo nuovo amico lo invitò sul set del film A 30 secondi dalla fine, dove gli venne offerto un lavoro da comparsa. Edward Bunker, lui stesso ex galeotto e autore di crime novels che stava scrivendo la sceneggiatura del film, e con il quale aveva trascorso del tempo a San Quintino, ricordando le sue abilità da pugile gli offrì 350 dollari al giorno per allenare Eric Roberts, uno degli attori del film, per una scena di pugilato. Al regista Andrej Konalovskij piacque il lavoro di Trejo e decise di offrirgli un ruolo non poco importante nella pellicola. Da quel momento, Trejo è diventato un attore, recitando talora a fianco di alcuni dei più famosi attori di Hollywood, tra cui Johnny Depp, Nicolas Cage, Charles Bronson, George Clooney, Edward Furlong, John Malkovich, Adrien Brody, Robert De Niro e Antonio Banderas.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA