Coronavirus, indagini sui prezzi gonfiati: denunce al 117

Mercoledì 26 Febbraio 2020
PERUGIA - Mascherine e disinfettanti anti coronavirus che non si trovano, si muove la Finanza. Soprattutto sui prezzi delle mascherine che in alcuni casi hanno fatto più di un salto triplo. Quando i presìdi sanitari si riescono a trovare. È vero che il prezzo lo fa il mercato, ma c’è chi ha chiamato il 117, il numero di emergenza della Guardia di Finanza, per segnalare qualche esagerazione. E l’indicazione è stata molto precisa: «Andate lì e guardare a che prezzo vendono le mascherine». Così gli uomini del colonnello Danilo Massimo Cardone, comandante provinciale della Fiamme Gialle di Perugia, monitorano la situazione molto da vicino.
Sono oltre 300 al giorno le telefonate al numero verde 8006363 attivato dalla Regione. Lo ha detto l’assessore alla sanità Luca Coletto che martedì in consiglio regionale è intervenuto per rispondere una risoluzione presentata dai gruppi di minoranza di Civici, Pd e M5S. Da ieri sono 5 gli operatori che rispondono al numero verde.
Per l’emergenza coronavirus salta un processo al Tribunale di Arezzo per le nuove misure di prevenzione. Tre detenuti del carcere di Perugia sono stati trattenuti in cella per lo stop ai trasferimenti nelle aule giudiziarie. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento