Xylella: Regione Puglia chiede stato di calamità anche per il Tarantino

Lunedì 15 Marzo 2021
Albero xylella

«La Giunta regionale, accogliendo le istanze del mondo agricolo, ha approvato un ulteriore importante provvedimento con quale si chiede al Mipaaf l'accesso al Fondo di solidarietà nazionale anche per i comuni di Manduria, Avetrana, Sava e Maruggio della provincia di Taranto, che hanno subito i danni derivanti della grave fitopatia da Xylella fastidiosa. La richiesta dello stato di calamità, già avanzata per i comuni dei territori ricadenti nelle province di Lecce e Brindisi nello scorso 2020, per le annualità 2018 e 2019, si è resa necessaria a causa della perdita che le imprese agricole hanno subìto, superiore, cioè, al 30% della produzione lorda vendibile, come hanno accertato i nostri uffici territoriali».

Così l'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, dopo che l'ente ha chiesto lo stato di calamità anche per alcuni Comuni della Provincia di Taranto colpiti dalla Xylella fastidiosa relativamente alle annualità 2018 e 2019. È quanto previsto da una delibera approvata dalla giunta Emiliano.

Il provvedimento integra nella richiesta di declaratoria dello stato di calamità già indirizzata al Mipaaf per i territori dei Comuni delle province di Lecce e Brindisi colpiti dalla Xylella, anche i comuni di Manduria, Avetrana, Sava e Maruggio della provincia di Taranto.

Ultimo aggiornamento: 16 Marzo, 20:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA