Un chilo di droga nella scopa elettrica, due arresti della Polizia

Sotto sequestro droga e soldi
Sotto sequestro droga e soldi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 20:51 - Ultimo aggiornamento: 21:02

Un chilo di droga ripartito in panetti era nascosto nella scopa elettrica. I soldi dello spaccio, invece, erano in un portagioie Lo stratagemma, però, è stato svelato dalla Polizia di Taranto grazie al fiuto dei cani antidroga. E al termine dell'operazione sono stati arrestati una donna tarantina e il suo giovane nipote. Il controllo sfociato nei sequestri e negli arresti è stato eseguito dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura jonica durante una serie di ispezioni in città vecchia con la collaborazione della Polizia Scientifica, del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce e delle Unità Cinofile della Polizia di Frontiera di Brindisi.

La perquisizione

Grazie al “fiuto” di Udor e Back, i pastori tedeschi delle Unità Cinofile, sono state trovate ingenti quantità di hashish e cocaina. Nell’abitazione di una donna è stato rinvenuto, all’interno di una scopa elettrica, quasi un chilo di hashish, già suddiviso in panetti, un coltello a serramanico ed un bilancino elettronico di precisione. Sono stati proprio i segugi a puntare quella scopa elettrica e a consentire di scovare lo stupefacente. In caso, poi, sono stati trovati, in un portagioie, quasi 4mila euro, ritenuto il ricavato dell’attività di spaccio. Il denaro è stato sequestrato con la droga.

La cassaforte  

La perquisizione, poi, è stata allargata anche all'abitazione, nello stesso edificio, del nipote della donna.  Alla vista dei poliziotti il giovane ha lanciato dalla finestra della cucina un borsello che è stato prontamente recuperato dagli agenti. All'interno erano nascoste 16 dosi di cocaina, per un peso complessivo di di 7 grammi, e un  involucro con altri cinque grammi d coca oltre a 240 euro in banconote di piccolo taglio.   All’interno di una cassaforte, i poliziotti hanno trovato quasi 3mila euro, denaro ritenuto il provento dello spaccio. Soldi e droga sono stati sequestrati. La donna è stata collocata ai domiciliari mentre il nipote è stato trasferito in carcere. Sono accusati di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA