Turco a Taranto: «Progetto Scientifico associato ai Giochi del Mediterraneo 2026». Cabina di regia con le Università

Sabato 7 Novembre 2020

«Vogliamo creare un Progetto scientifico di respiro internazionale associato ai giochi del
Mediterraneo del 2026. Tale iniziativa sarà legata all'evento sportivo, sosterrà la creazione dell'Università a Taranto e diventerà un tassello del piano strategico Cantiere Taranto». Lo
annuncia il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Mario Turco, che ha incontrato i Rettori delle Università di Bari, Lecce, Foggia, del Politecnico di Bari, e il presidente
dell'Anvur, con l'intento di elaborare un progetto scientifico da incardinare a dicembre nel Cis (Contratto istituzionale di sviluppo) e portarlo poi all'attenzione della Commissione
europea e dei Paesi del Mediterraneo.

«Per realizzare tale progetto - aggiunge - abbiamo chiesto sostegno alle Università della Puglia con le quali abbiamo iniziato ieri un percorso di condivisione su alcune principali
direttrici: ambiente, salute, sport, alimentazione, economia del mare e del benessere, diritto della navigazione, ingegneria navale, aerospazio, beni culturali e musicali». Si è deciso «di istituire una Cabina di Regia con i Rettori e con alcuni loro delegati - spiega il sottosegretario - che armonizzi queste direttrici e che eventualmente ne proponga delle altre pertinenti con le esigenze del territorio e con il piano di riconversione avviato. Il progetto scientifico avrà sinergie internazionali e sarà legato alla Fondazione del Tecnopolo del Mediterraneo, al Centro Scientifico merceologico del CNR e al nascente Taranto Bio Hub, promosso da Inail, scuola
di medicina di Bari e dallo stesso Cnr».

© RIPRODUZIONE RISERVATA