Truffa da un milione di euro: sequestrati beni destinati all'assistenza degli immigrati

Truffa da un milione di euro: sequestrati beni destinati all'assistenza degli immigrati
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Agosto 2022, 12:28 - Ultimo aggiornamento: 12:38

I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Taranto hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo di disponibilità finanziarie, per un importo complessivo di oltre 1 milione di euro, nei confronti di 4 soggetti sottoposti a indagine per l’ipotesi di reato di appropriazione indebita.

Il provvedimento

Il provvedimento cautelare in argomento, emesso dal competente G.I.P. del Tribunale di Taranto, su richiesta di adozione avanzata dalla locale Procura della Repubblica, rappresenta l’epilogo di complesse attività investigative condotte dalle Fiamme Gialle tarantine a partire dal 2021 nei confronti di una società cooperativa. All’esito delle investigazioni svolte è emerso che gli indagati, tra il 2017 e il 2018, avrebbero ricevuto dalla società cooperativa tarantina, operante nel settore dell’assistenza agli immigrati, somme di denaro a titolo di “anticipazioni”, per un importo di oltre 1 milione di euro, apparentemente mai reinvestite nell’attività del soggetto economico.

Il credito accumulato dalla cooperativa nei confronti dei soci sarebbe stato successivamente compensato mediante il riconoscimento in favore dei beneficiari di ingenti e ingiustificati ristorni. Per il principio di presunzione di innocenza, la responsabilità delle persone sottoposte ad indagini sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA