Tragedia sfiorata a Taranto, crolla il solaio nella sede della ditta raccolta rifiuti: immobile interdetto solo da qualche giorno

Sabato 21 Maggio 2022

Paura nella notte in viale Cannata a Taranto, il solaio di uno dei due fabbricati di proprietà del Comune di Taranto in uso ad Amiu-Kyma Ambiente, la società partecipata per l'igiene urbana, per la sede operativa «cantiere zonale Paolo VI» in viale Cannata, si è sbriciolato, danneggiando anche parte delle pareti perimetrali. Nessuna persona è rimasta coinvolta.

Paura nel Salento, l'incendio e poi l'esplosione: crolla un B&b a Frigole. Unità cinofile al lavoro

La zona è stata messa in sicurezza

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Taranto che hanno messo in sicurezza la zona, oltre alla Polizia di Stato e alla Polizia Locale. Kyma Ambiente spiega in una nota che «l'area in questione era già da diverse settimane interdetta ai dipendenti, proprio perché la direzione aziendale, appurata la necessità di una manutenzione straordinaria, aveva vietato l'accesso alla zona interessata. Da qui la segnalazione alla direzione competente del Comune di Taranto, in qualità di titolare della struttura e quindi unica competente per questo tipo di intervento». I tecnici comunali, dopo un sopralluogo, hanno avviato un'istruttoria per i lavori di ripristino.

Ultimo aggiornamento: 15:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA