La corsetta serale si trasforma in un incubo: senza fissa dimora tenta di violentarla. Fermato

Martedì 6 Aprile 2021
Una volante della Polizia

Era andata a correre in un giorno di festa. Purtroppo per lei ha trovato per strada un individuo, un extracomunitario,  che prima ha cominciato a palpeggiarla e poi è andato anche oltre. Le urla della ragazza hanno richiamato l'attenzione di due passanti che sono intervenuti e hanno permesso alla ragazza di dare l'allarme.

Il terrore

A quel punto sul posto è arrivata una volante della Polizia. Lì, in viale Unità d'Italia alla periferia di Taranto, gli agenti sono stati avvicinati da un giovane che ha raccontato di essere il fidanzato della ragazza vittima delle morbose attenzioni del 32enne che poi si è appurato essere un cittadino di nazionalità nigeriano. La giovane donna, visibilmente terrorizzata dall'accaduto, solo dopo qualche minuto, con un filo di voce è riuscita a raccontare ai poliziotti l'accaduto. La ragazza non si era neanche accorta della presenza del cittadino africano alle spalle mentre correva, per questo lo spavento è stato forte. Per fortuna, quei minuti durante i quali la ragazza ha continuato a strillare, invocando aiuto, sono stati interrotti all'intervento di una coppia di signori che sono riusciti a liberare la vittima dalla presa dell'uomo e ad opporvisi fisicamente tanto da permettere alla giovane donna di scappare in attesa dell'arrivo del fidanzato avvertito telefonicamente e quello successivo della Polizia. Il fermato, senza fissa dimora e con precedenti penali sempre per reati simili, ha continuato a dimenarsi all'interno dell'auto della Polizia, minacciando e oltraggiando gli agenti intervenuti. Solo dopo alcuni minuti, è stato riportato alla calma. L'Autorità giudiziaria ha disposto nei suoi confronti il fermo di indiziato di delitto per violenza sessuale con l'accompagnamento nel carcere di Brindisi. Il 32enne è stato inoltre denunciato in stato di libertà per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Ultimo aggiornamento: 19:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA