Traffico di droga, quindici arresti all'alba. Tutti i nomi

Traffico di droga, quindici arresti all'alba. Tutti i nomi
4 Minuti di Lettura
Martedì 4 Ottobre 2022, 08:11 - Ultimo aggiornamento: 22:03

Quindici arresti per sgominare una presunta organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di droga in provincia di Taranto. La retata è scattata all'alba di questa mattina e ha visto in campo i carabinieri del Ros con il supporto dei militari dei comandi provinciali di Taranto e Brindisi, del sesto Elinucleo di Bari, del nucleo carabinieri Cinofili di Modugno e dello squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori Puglia. Una vera e propria task force che ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Tribunale di Lecce su richiesta della pm Milto Stefano De Nozza della Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce. In carcere 15 persone accusate, a vario titolo, di appartenere ad un’associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi e munizioni, operante sul territorio di San Giorgio Jonico, a un pugno di chilometri da Taranto, e nei Comuni vicini.

Video

L'inchiesta

L’indagine, sviluppata dal Raggruppamento operativo speciale Carabinieri "in prosecuzione della operazione Taraos, eseguita nel marzo 2021 - spiegano dai carabinieri - ha documentato l’operatività del gruppo “Lucchese ” di San Giorgio Ionico, dedito al traffico e allo spaccio di stupefacenti in una vasta area della provincia di Taranto. Le investigazioni - dirette dalla Procura di Lecce - hanno evidenziato come il sodalizio esercitava sul territorio un controllo pressoché monopolistico del mercato illecito degli stupefacenti".

I collegamenti

Seccondo gli investigatori, il gruppo si riforniva attraverso una rete di fornitori operante anche nelle province di Brindisi e Lecce. Gli approfondimenti, inoltre, hanno consentito di delineare gli assetti del gruppo, al cui vertice ci sarebbe stato un quarantottenne di San Giorgio Jonico il quale, oltre ad interessarsi della direzione organizzativa della consorteria, curava personalmente i rapporti con i vari fornitori di stupefacente. Un ruolo determinante nell'inchiesta hanno rivestito le dichiarazioni di un  collaboratore di giustizia.

 

Tutti i nomi degli arrestati

Questi i nomi degli arrestati destinatari dei provvedimenti di custodia cautelare in carcere: Antonio "Tonino" Bicchierri, 58 anni, residente a San Giorgio Jonico (Taranto); Gianni Carella, 21 anni, di San Giorgio Jonico; Cristian Cervino, 39 anni di San Giorgio Jonico; Alessandro Cuppone, 48 anni di Carosino (Taranto); Cosimo "Mimmo" D'Ambrogio, 58 anni di Faggiano; Daniele "Centrone" De Marco, 33 anni di San Giorgio Jonico; Vincenzo Fonseca, 49 anni di Carosino, Marcello "Pupetta" Lucchese, 48 anni di San Giorgio Jonico; Giuseppe Merletto, 51 anni di Taranto; Teo Nigro, 53 anni nato a Grottaglie e residente a Lecce; Daniele Antonio Pappadà, 44 anni di Carosino; Antonio "Papadoro" Parisi, 66 anni di  Francavilla Fontana (Brindisi); Eugenio Romano, 30 anni di San Giorgio Jonico; Luigi "Manina" Romano, 54 anni di San Giorgio Jonico; Pier Antonio "Piero" Scarciglia, 52 anni di San Giorgio Jonico. 

Gli altri indagati

Nell'operazione risultano indagati a piede libero: Antonio Argentino, 45 anni, di Grottaglie; Gennaro D'Imperio, 27 anni, di San Giorgio Ionico; Osvaldo Gigantiello, 56 anni, di San Giorgio Ionico; Francesco Pio Marasca, 24 anni, di Grottaglie; Enzo Marinelli, 40 anni, di San Giorgio Ionico; Adriano Antonio Melelo, nato a Cutrofiano ma residente a San Giorgio Ionico; Giovanni Rizzo, 54 anni, di Taviano Tommaso Rondinone, 35 anni, di Monteiasi; Giorgio Tocci, 64 anni, di San Giorgio Ionico e detenuto a Velletri; Nicolò Urso, 24 anni, di Presicce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA