Recuperate in mare e fatte brillare quattro bombe della seconda guerra mondiale

Un sub durante il recupero degli ordigni
Recuperati sui fondali di Taranto e fatti brillare in una zona di mare quattro ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale. ln azione i Palombari del gruppo operativo subacquei (Gos) del comando subacquei ed incursori della Marina Militare (Comsubin), distaccati presso il Nucleo Sdai (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Taranto. I militari hanno condotto una delicata operazione subacquea nelle acque del mar Piccolo che ha permesso di neutralizzare 4 ordigni esplosivi, residuati bellici, rinvenuti giovedì scorso dai sommozzatori della Capitaneria di Porto durante un’ispezione dei fondali.
L’intervento d’urgenza dello Sdai è stato richiesto dalla Prefettura di Taranto. Gli esperti della Marina hanno recuperato gli ordigni, quattro granate d’artiglieria da 75 mm risalenti alla seconda guerra mondiale, e li hanno distrutti in una zona di mare di sicurezza.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 4 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento: 21:30