Calci e pugni alla compagna, bastonate al figlio di lei che prova a difenderla: un arresto

Mercoledì 11 Novembre 2020

Dopo aver bevuto decisamente troppo ha assalito la compagna. Colpendola con calci e pugni. E non contento ha preso a bastonate anche il figlio della donna che ha tentato disperatamente di difendere la mamma. Una brutale aggressione per la quale l'uomo, un pregiudicato di 46 anni residente a San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto, è stato arrestato dai carabinieri. Ora è in carcere con le contestazioni di maltrattamenti in famiglia, minacce aggravate, violenze e percosse nei confronti della compagna nonché lesioni gravissime nei confronti del figlio maggiorenne di quest’ultima. Il gravissimo episodio si è verificato l'altra sera quando il pregiudicato si è presentato a casa ubriaco. Si è scagliato sulla donna e poi sul figlio della donna che ha tentato di soccorrere la mamma.

La malcapitata e il ragazzo hanno tentato di sottrarsi alla violenza del 46enne chiudendosi nella stanza da letto. Ma il pregiudicato ha buttato giù la porta e ha ripreso il pestaggio, colpendo il ragazzo con un bastone e poi è fuggito. Sul posto sono giunti i carabinieri e gli uomini del 118. I sanitari hanno soccorso il ragazzo che è stato condotto all'ospedale Santissima Annunziata di Taranto. L'uomo è stato rintracciato e arrestato a Crispiano. Ora è in cella.

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA