Passeggero picchia autista del bus, un altro mezzo preso a sassate

Lunedì 21 Ottobre 2019
Il bus danneggiato dai vandali
Un autista preso a pugni da un passeggero, dopo aver rifiutato di effettuare una fermata imprevista. E un altro mezzo preso a sassate dai vandali mentre attraversava il quartiere Tamburi. Fine settimana da incubo per i lavoratori dell'azienda Kyma mobilità-Amat, partecipata dal Comune, ancora una volta trasfromati in bersagli da maleducati e vandali. L'episodio più grave si è verificato intorno a mezzanotte di sabato in pieno Borgo, quando il conducente di un bus è stato picchiato da un passeggero, sotto gli occhi di diversi testimoni che hanno fatto finta di niente. La colpa del lavoratore era quella di non aver voluto effettuare una fermata non prevista dal percorso pe consentire ad alcuni amici dell'aggressore di salire sul mezzo. Tanto è bastato a scatenare la furia del malintenzionato che ha preso a pugni l'autista ed è fuggito prima dell'arrivo dei soccorsi. 
Il malcapitato lavoratore, poco dopo, è stato medicato ed è stato costretto a recarsi all'ospedale Santissima Annunziata. I medici lo hanno dimesso dopo diverse ore di osservazione, con una prognosi di dieci giorni. Poche ore prima dell'aggressione, invece, un altro mezzo della stessa azienda pubblica è stato bersagliato con dei sassi in prossimità del ponte della ferrovia del quartiere Tamburi. 
Le pietre scagliate con violenza hanno sfasciato il vetro centrale del bus e solo per miracolo i framenti non hanno ferito i passeggeri a bordo.  Ultimo aggiornamento: 17:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA