Non paga la consumazione al bar e picchia proprietario e dipendente. Fermato poco dopo

Non paga la consumazione al bar e picchia proprietario e dipendente. Fermato poco dopo
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Luglio 2022, 12:07 - Ultimo aggiornamento: 16:00

Botte da orbi in un bar del lungomare di Taranto dopo che un cliente ha rifiutato di pagare il conto. A farne le spese il malcapitato proprietario del locale e un suo dipendente che è stato colpito a calci e pugni e anche con un bastone. L'episodio è avvenuto nei giorni scorsi è ha visto come protagonista in negativo un giovane di origini tunisine. Sul posto è intervenuta la Polizia che ha individuato lo straniero e lo ha denunciato per lesioni gravi.

L'aggressione

Gli agenti sono giunti sul posto dopo numerose segnalazioni ed hanno trovato il proprietario del bar che presentava una profonda ferita all’avambraccio sinistro. La vittima ha raccontato ai poliziotti di essere stato aggredito da un extracomunitario il quale, rifiutandosi di pagare la consumazione, ha reagito prendendolo a calci e a pugni e colpendolo violentemente con un bastone all’avambraccio sinistro. In difesa del proprietario del locale è intervenuto un suo dipendente che ha tentato invano di allontanare il cittadino extracomunitario, ma è stato colpito con calci e pugni anche lui. Il titolare del chiosco ha inoltre specificato che l’esagitato ha lanciato contro di loro tutti gli oggetti che trovava a tiro, danneggiando seriamente anche il locale.

L'intervento

Poco dopo è giunta un'altra segnalazione in quanto i parenti del proprietario del chiosco che era stato ferito avevano bloccato il presunto aggressore a poca distanza. Il cittadino extracomunitario con diversi precedenti alle spalle è stato condotto in Questura per le formalità di rito ed è stato denunciato per lesioni aggravate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA