Nel soppalco il carico di "bombe carta" per il Capodanno

Mercoledì 30 Dicembre 2020
Le

Nascondeva nel soppalco della cucina di casa 650 bombe carta. Botti illegali destinati al mercato nero in vista della notte di San Silvestro. Quel piccolo arsenale, però, è stato individuato e sequestrato dalla Polizia di Taranto. E nella rete è caduta una donna di 39 anni, che è stata arrestata con l'accusa di commercio abusivo di materiale esplodente.

L'operazione è stata messa a segno dalla sezione criminalità organizzata della Squadra Mobile, nel corso dell’attività di monitoraggio nelle zone dove è maggiormente diffusa la vendita di questo materiale esplodente. I poliziotti hanno notato un anomalo movimento all’interno di uno stabile di via Temenide, nel centro abitato del capoluogo jonico. Dopo qualche ora di appostamento, gli agenti hanno individuato un appartamento come possibile "deposito" dei "botti di Capodanno". La casa è stata perquisita e nel soppalco sono stati trovati tre cartoni con 650 manufatti artigianali di materiale esplodente. Bombe carta del peso di circa 50 grammi e per un peso complessvo di quasi 33 chili.

Ultimo aggiornamento: 15:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA