L'inno dell'infaticabile volontario per celebrare la "tarantina" Nadia Toffa /Il video

Mercoledì 18 Novembre 2020
Alessandro Basta

Una canzone per celebrare il coraggio di Nadia Toffa e il suo legame con Taranto. "C’è un cuore in città” è il titolo dell’ultimo singolo interamente scritto e interpretato da Alessandro Basta, dedicato alla giornalista prematuramente scomparsa e particolarmente legata al territorio tarantino, al punto da ricevere la cittadinanza onoraria di Taranto. Avvocato, ultramaratoneta, cantautore, Basta è anche il presidente dell’Associazione Protezione Civile del Comune di Taranto. Nel periodo del lockdown, ma ancora oggi, l'infaticabile volontario è un esempio di solidarietà. Si è distinto per l’impegno profuso nel fornire sostegno, insieme agli altri volontari, alle categorie più disagiate. Da mesi è in prima linea nell'attività di aiuto e soccorso delle persone più fragili, con la consegna a domicilio di alimenti e medicinali. In riferimento alla emergenza sanitaria aveva già pubblicato un brano dal titolo “Ce la faremo”. Ora l’omaggio alla giornalista delle Iene.

“Ho voluto mettere in risalto Taranto, Nadia e l’amore dei tarantini per Nadia che non dimenticheremo mai. Tutto il significato - spiega Alessandro Basta - sta nella parte finale del video: la maschera di Nadia io la posiziono su un pomo d’acciaio, l'Ilva, e davanti al Ponte Girevole; e si sente il rumore del traffico auto che evidenzia che la città continuerà a pulsare i suoi ritmi ma la sua anima non morirà mai.  Anche il video è ideato da me. Sono autore della musica e delle parole. Ho scritto la canzone fra agosto e settembre di quest'anno

Dopo Natale è in uscita l’album “Momenti di vita” con 10 canzoni fra cui “C’è un cuore in città”. Fra qualche giorno si potrà prenotare l’acquisto dell’album che verrà consegnato a domicilio in tutta Italia; parte del ricavato sarà devoluto alla Protezione Civile per l’acquisto di un’autoambulanza.

Ultimo aggiornamento: 23:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA