L'assalto dei bracconieri, sotto chiave munizioni e trappole irregolari

Lunedì 18 Novembre 2019
Il materiale sequestrato
Sotto sequestro fucili, cartucce e trappole irregolari utilizzate dai bracconieri nelle campagne tra Martina Franca e Crispiano. In azione i militari del nucleo carabinieri della Forestale. Gli uomini della stazione Forestale di Martina Franca e del nucleo Tutela Biodiversità hanno sequestrato 11 richiami acustici illegali, circa 500 cartucce da caccia calibro 12 e 20, un fucile da caccia, zaini tattici, coltelli, lacci appendi selvaggina, 5 strozzatori per fucili da caccia, 2 coltelli e fauna selvatica, tordi e merli, abbattuti.
I bracconieri esercitavano l’attività venatoria utilizzando richiami acustici elettronici, strumenti in grado di riprodurre il verso dei volatili. Quei richiami vengono impiegati per attirare le prede e facilitarne l’abbattimento. Apparecchiature assolutamente vietate dalla normativa in vigore. Durante i servizi sono state elevante anche sanzioni amministrative per un totale di 772 euro a cacciatori che non hanno rispettato le distanze dalle aree protette, ovvero da Parchi e Riserve Naturali. © RIPRODUZIONE RISERVATA