«Parcheggi, in arrivo altri 400 posti gratis»

«Parcheggi, in arrivo altri 400 posti gratis»
di Paola CASELLA
4 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Luglio 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 07:41

Torna oggi l’isola pedonale in corso Due Mari a Taranto per rendere ancora più attrattivi dal punto di vista turistico il borgo e la città vecchia. La notizia quest’anno porta con sé un’altra importante novità, così come anticipa a Nuovo Quotidiano di Puglia l’assessore alla Polizia locale Mimmo Ciraci. 

«Nelle prossime ore - ha detto - dovrebbe essere sottoscritta con la Marina Militare l’intesa per avere la disponibilità di circa 400 posti auto alla stazione Torpediniera, giù alla rampa Leonardo da Vinci. Parcheggi gratuiti che si trovano nelle immediate vicinanze dell’isola pedonale e che, quindi, hanno un’utilità strategica sul fronte della viabilità. Altri posti auto dovrebbero essere messi a disposizione alla Caserma Mezzacapo. Per questo è doveroso ringraziare la Marina Militare per la disponibilità che non fa mai mancare».

Transizione ecologica e mobilità sostenibile

L’amministratore, riferendosi poi alle possibili lamentele di alcuni automobilisti per l’isola pedonale, ha commentato: «Pazienza, si devono rassegnare al fatto che noi quanto più potremo pedonalizzare per rendere attrattivi il centro e la città vecchia, garantendo ovviamente viabilità e parcheggi, più lo faremo. Quest’Amministrazione è per la transizione ecologica e la mobilità sostenibile. I cittadini ci hanno votato, abbiamo vinto al primo turno con il 60 per cento e ciò vuol dire che la strada è quella giusta. Dovremo continuare su questa linea e cercare di pedonalizzare ulteriori spazi anche in città vecchia. Su indirizzo del sindaco Rinaldo Melucci, insieme al suo vice Fabrizio Manzulli, al comandante e al vice comandante della Polizia locale nelle prossime faremo un ulteriore sopralluogo».

Ciraci racconta poi l’emozione del rientro alla guida della Polizia municipale, dopo la brusca interruzione della precedente Amministrazione: «Essendo la prima volta che parlo in questa consiliatura, voglio ringraziare il sindaco per la fiducia rinnovatami, tutti candidati della lista Taranto 2030 per l’impegno profuso e il risultato conseguito e i consiglieri comunali eletti, Angelica Lussoso - la consigliera più giovane e la donna più suffragata - e Adriano Tribbia, con un ottimo consenso elettorale - per aver condiviso insieme al sindaco la scelta del mio nome. Al rientro, ho usato le parole di Enzo Tortora quando riprese a lavorare, ho detto: dove eravamo rimasti?». 

L’essere tornato nello stesso assessorato ha reso tutto più semplice e veloce: «Abbiamo ripreso subito in mano la situazione, ho riattivato i contatti con l’intera struttura, con il comandante Michele Matichecchia, con il vice comandante Raffaele Maragno - le persone con cui maggiormente mi relaziono relativamente all’attività della Polizia locale e della Protezione civile -, i vari servizi e uffici». 

L’amministratore ha poi annunciato una seconda importante novità: «Il primo obiettivo di quest’Amministrazione, e quindi anche il mio, è assumere entro la fine dell’anno sessanta vigili urbani, grazie al concorso che è in itinere. Al momento stanno correggendo i compiti scritti, so che stanno lavorando alacremente. Auspichiamo, inoltre, una volta assunti i sessanta vigili, di riuscire a fare un primo scorrimento della stessa graduatoria per ulteriori dieci unità».

Un nucleo operativo per maggiori controlli

Ciraci ha sottolineato l’importanza di avere molti agenti in città: «Ciò è necessario per poter garantire quella presenza sul territorio, su più turni e per i molteplici servizi, che l’amministrazione di una città come Taranto richiede. Questa è una città molto ambiziosa perché vuole essere presente sugli scenari nazionali e internazionali, ci sono iniziative, processioni e manifestazioni tutto l’anno. Per fare ciò è ovvio che c’è anche bisogno del supporto tecnico importante di un organo di Polizia che sia qualificato non solo dal punto di vista della qualità - e già lo è -, ma anche dal punto di vista numerico. Occorre coprire, infatti, i quadranti di tutta la città e gli eventi, i turisti, che ormai arrivano in continuazione, hanno bisogno di avere chiara la percezione della sicurezza quando girano nelle nostre strade. Dalle prossime ore, su richiesta del sindaco, ripristineremo un nucleo operativo che garantisca maggiore controllo su città vecchia e aree limitrofe, ponte girevole ed isola pedonale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA