Infortunio nell'ex Ilva, caporeparto finisce in ospedale

Venerdì 1 Ottobre 2021

E' scivolato mentre era al lavoro nel siderurgico ex Ilva di Taranto. Ed è caduto su un cumulo di scarti di lamiera particolarmente taglienti, che lo hanno ferito. Vittima dell'incidente sul lavoro un caporeparto della grande fabbrica che è stato soccorso e condotto in ospedale. L'incidente è avvenuto ieri sera nell'area Pla/2. Il malcapitato è stato soccorso subito da alcuni lavoratori di una impresa dell'appalto impegnati in un intervento a poca distanza.

L'incidente

L'incidente nella grande fabbrica, denunciato dall'Usb,  è avvenuto intono alle 20. La vittima sarebbe il caporeparto della manutenzione meccanica. L'uomo, mentre operava  sotto le linee di produzione, è scivolato ed è caduto su un cumulo di scarti di lamiere taglienti, procurandosi alcuni tagli. Determinante il soccorso fornito dai dipendenti di una ditta dell’appalto presenti al momento dell’infortunio, che si sono trovati di fronte una maschera di sangue. Tempestivo il trasporto in ospedale.

Il sindacato

"Sul finire di una settimana a dir poco terribile sul piano della sicurezza sul lavoro in Puglia - hanno spiegato dal coordinamento provinciale dell'Usb - registriamo un ennesimo infortunio che rivela, se ancora ce ne fosse bisogno, lo stato fatiscente degli impianti e le condizioni di lavoro assolutamente precarie nello stabilimento jonico. Usb Taranto torna ancora una volta a segnalare quanto sia preoccupante il contesto nel quale si opera all’interno della fabbrica.
La corsa alla produzione a tutti i costi ed il lassismo con cui si affronta la questione della manutenzione, generano situazioni di pericolo che, solo per fortuna, finora non hanno portato a conseguenze tragiche ed irreparabili per la vita dei dipendenti del siderurgico".

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 08:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA