Infortunio nell'ex ilva. Lavoratore in ospedale

Sabato 11 Settembre 2021

Un operaio è rimasto ferito all'interno dello stabilimento ex Ilva oggi Acciaieria d'Italia di Taranto. Il giovane lavoratore è stato colpito all'inguine dal getto d'acqua di una potente idropulitrice. La vittima, si tratta di un operaio di circa trent'anni, è stato soccorsa e condotta in ospedale. Per lui si è reso necessario il ricorso ad un intervento chirurgico. Guarirà in quaranta giorni.

L'incidente 

Nell'incidente, avvenuto nella palazzina fanghi dell'Acciaieria 1, è rimasto ferito un lavoratore della ditta "Semat Service". L'operaio era impegnato in attività di lavoro di pulizie industriali. Stando alla ricostruzione dell'incidente fornita dai sindacati, il malcapitato è stato investito da un violento getto di acqua ad alta pressione proveniente dalla Ptc, una macchina idropultrice usata negli impianti industriali, che gli ha procurato la lacerazione dell'inguine. Secondo la Uilm, il lavoratore ha circa 30 anni, ed è stato assunto da circa un mese con il contratto di lavoro Multiservizi.

Le reazioni

“Il lavoratore, una volta soccorso - ha spiegato Gennaro Oliva - è stato trasportato in ospedale e sottoposto a intervento chirurgico nella parte ferita. Abbiamo evitato una tragedia. Sarebbe bastato davvero poco - continua il sindacalista - per colpire l’aorta. Il getto di questa idropulitrice è molto potente. Taglia come una lama".

Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 10:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA