Furti a raffica nelle case, arrestati due ladri

La refurtiva recuperata dalla Polizia
La refurtiva recuperata dalla Polizia
3 Minuti di Lettura
Martedì 10 Maggio 2022, 12:29 - Ultimo aggiornamento: 14:40

In trappola i ladri d'appartamento che hanno seminato il panico nei giorni scorsi nel centro di Taranto. Sono stati gli agenti della sezione Falchi della Squadra Mobile della Polizia a individuare e arrestare due stranieri ritenuti responsabili dei furti in serie in diverse case dei rioni Borgo e Itala. La coppia è stata fermata e condotta in carcere con le accuse di concorso in furto aggravato in appartamento, violazione di domicilio e ricettazione in concorso.

Bari, furti in appartamento: beccati con l'argenteria nel sacco, tre arresti

Le indagini

L’attività di indagine ha preso il via proprio dalla denuncia di numerosi furti in abitazione. I primi elementi sono stati raccolti dalla visione delle telecamere dei sistemi di video sorveglianza delle zone. I sospetti si sono concentrati su tre uomini, uno dei quali di corporatura robusta e con capelli rasati, ripresi dalle telecamere. La svolta è giunta nei giorni scorsi quando i poliziotti hanno notato due individui che, con passo spedito, si allontanavano a piedi da un edificio. Alla vista degli agenti i due si sono nascosti dietro una impalcatura. I "Falchi", però, li hanno fermati e identificati. I due, uno di nazionalità georgiana e l’altro di nazionalità rumena, sono stati trovati in possesso di un borsello con all'interno una pinza multiuso e diversi strumenti.

Bari, arrestati 5 ladri autori di furti nelle case

Gli arresti

Ritenendo che i due potessero essere riconducibili agli autori dei furti in appartamento, i poliziotti hanno dato avvio ad una più attenta visione delle immagini delle telecamere già acquisite, oltre che dei profili social dei sospettati. In questa maniera sono riusciti a risalire anche al terzo uomo, anche lui georgiano, che nel frattempo ha fatto rientro nel suo paese due soggetti controllati. Proprio nella sua casa sono stati recuperati numerosi oggetti preziosi, in oro e argento, telefoni cellulari, computer portatili, orologi, occhiali ed altro ritenuti provento dei furti. I due uomini sono stati subito condotti in carcere mentre si dà la caccia al terzo in fuga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA