Bancarotta e fallimento sospetto, stop di un anno a imprenditore

Bancarotta e fallimento sospetto, stop di un anno a imprenditore
2 Minuti di Lettura
Martedì 29 Novembre 2022, 10:17 - Ultimo aggiornamento: 21:04

Dopo il fallimento arriva la misura interdittiva per un imprenditore di Taranto. Il provvedimento è stato eseguito dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Taranto. Le Fiamme Gialle hanno notificato un’ordinanza applicativa della misura interdittiva del divieto temporaneo di esercitare attività di impresa per 12 mesi nei confronti dell'indagato, già titolare di una società operante nel settore dei carburanti. L'uomo risponde di bancarotta fraudolenta aggravata e di autoriciclaggio.

Il provvedimento

Il provvedimento cautelare rappresenta l’epilogo delle indagini svolte dalle Fiamme Gialle su delega della Procura della Repubblica di Taranto, a partire dal febbraio di due anni fa. Nell'inchiesta sono rimaste coinvolte 5 persone, in merito al fallimento di una s.r.l., con sede a Taranto, titolare di un impianto di distribuzione di carburanti.

L'inchiesta

I finanzieri hanno effettuato indagini patrimoniali e finanziarie  con le quali avrebbero accertato la sottrazione della documentazione contabile e societaria dell’impresa fallita, nonché la distrazione di disponibilità finanziarie quantificate in circa 215 mila euro. Una parte delle somme distratte sarebbe stata poi autoriciclata per la costituzione di una nuova società sempre nel settore del commercio dei carburanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA