Debiti di droga a 15 anni, arrestato il pusher (anche lui minorenne)

Debiti di droga a 15 anni, arrestato il pusher (anche lui minorenne)
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 12:54 - Ultimo aggiornamento: 13:37
A soli quindici anni aveva debiti di droga. Al punto da finire sotto ricatto. Con il suo pusher, anche lui minorenne, che gli avrebbe estorto ben 1500 euro. Un patrimonio per il 15enne che, dopo aver esaurito i suoi risparmi, ha confessato tutto ai genitori. Così il suo dramma si è trasformato in una denuncia, con il giovane ricattatore che è stato arrestato e collocato in una struttura di recupero. Per lui le accuse sono di estorsione continuata e detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze supefacenti.
Arriva da Sava, in provincia di Taranto, la sconcertante vicenda sulla quale hanno indagato i carabinieri. L'epilogo pochi giorni fa con l'arresto di un ragazzo di soli 17 anni. Stando alla denuncia della vittima e ai riscontri emersi dalle indagini condotte dai militari, il pusher avrebbe ceduto ripetutamente stupefacenti al ragazzino. Poi avrebbe preteso il pagamento, riuscendo a spillargli tutti i risparmi. Poco più di 1500 euro che il 15enne avrebbe consegnato nella speranza di uscire da quell'incubo. Il pusher, però, avrebbe continuato a perseguitarlo chiedendogli altro denaro. Il ragazzino, a quel punto, dopo aver esaurito i suoi soldi, si è deciso a confidarsi con i genitori. Di qui la denuncia e l'arresto del 17enne.
© RIPRODUZIONE RISERVATA