Taranto, controlli rafforzati dopo la sparatoria contro i poliziotti. Aveva una pistola nascosta in camera da letto: arrestato 20enne pregiudicato

Taranto, controlli rafforzati dopo la sparatoria contro i poliziotti. Aveva una pistola nascosta in camera da letto: arrestato 20enne pregiudicato
2 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Gennaio 2022, 13:49

E' stato arrestato per detenzione abusiva di armi. Un 20enne pregiudicato di Taranto è stato arrestato dai carabinieri per la detenzione illegale di una pistola cal. 6,35 modificata e perfettamente in grado di sparare, munita di un serbatoio monofilare e di una cartuccia. L'arma era nascosta nell'armadio della camera da letto.

Dopo la sparatoria la risposta delle forze dell'ordine: si cercano droga e armi. Convalidato l'arresto dell'ex vigilante

I controlli sul territorio

L'arresto rientra nell'ambito del rafforzamento dei servizi tesi a contrastare la detenzione di armi clandestine, disposto dalla Prefettura di Taranto dopo una riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza convocato a seguito del ferimento di due agenti di Polizia. L'episodio risale al 22 gennaio scorso.

Un ex vigilante e buttafuori, Pantaleo Varallo, di 43 anni, ha sparato contro due poliziotti di 38 e 44 anni, ferendoli in modo non grave, dopo aver tentato di impossessarsi di una Porsche Cayenne da una concessionaria di auto della zona. Dopo una colluttazione con altri sei agenti è stato arrestato.

Gli agenti lo fermano per un controllo, lui risponde a colpi di pistola. Due poliziotti feriti. Ecco il video della sparatoria

© RIPRODUZIONE RISERVATA