Botte alla convivente davanti ai figli piccoli, arrestato dai carabinieri

Foto di repertorio
Foto di repertorio
3 Minuti di Lettura
Martedì 19 Aprile 2022, 13:22 - Ultimo aggiornamento: 21:12

Botte alla convivente sotto gli occhi dei figli piccoli nella sua casa in una cittadina della provincia di Taranto. E quando sul posto sono intervenuti i carabinieri ha assalito anche i militari, mentre la donna per sfuggire alle botte si è rifugiata in strada. Dopo una breve colluttazione, però, è stato arrestato e condotto in carcere. In cella un 27enne della provincia di Taranto, che è stato arrestato in flagranza di reato con le accuse di  maltrattamenti in famiglia aggravati, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La vittima è stata soccorsa e condotta in ospedale dove le sono state riscontrate ferite giudicate guaribili in venti giorni.

Picchiata dal marito violento perde un occhio: lui rintracciato e arrestato

L'aggressione

Il pestaggio della donna è avvenuto al culmine di una violenta lite scoppiata tra i due conviventi nel giorno di Pasqua. Il 27enne durante il diverbio è passato alle vie di fatto picchiando la vittima, nonostante in casa ci fossero i due figli piccoli della donna. La malcapitata per sfuggire alle botte si è data alla fuga in strada.

Massafra, picchia la moglie davanti ai figli, ma arrivano i carabinieri e lo arrestano

L'allarme

Sono stati  i vicini a chiedere l'intervento dei carabinieri dopo aver udito le urla disperate della vittima. I militari sono piombati sul posto ed hanno provato a calmare l'uomo. Per tutta risposta il 27enne si è scagliato contro i carabinieri che, non senza difficoltà, lo hanno bloccato e lo hanno condotto in caserma. Poco dopo il convivente manesco è stato trasferito nel carcere di Largo Magli.  

Mottola, picchia la moglie davanti ai figli e ai carabinieri: 34enne arrestato per maltrattamenti e violenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA