Bimbo disabile si perde sotto la neve, lo salva un carabiniere

Bimbo disabile si perde sotto la neve, lo salva un carabiniere
Si è svegliato prima dei genitori. E mentre papà e mamma erano ancora letto è uscito di casa, all'alba, mentre fuori infuriava una furiosa nevicata con addosso soltanto il pigiama. In pochi minuti si è perso e ha imboccato la strada che porta fuori da Pulsano. Ha continuato a camminare al freddo per diverso tempo, rischiando davvero grosso. Sino a quando non è stato notato da un carabiniere fuori dal servizio, il vicebrigadiere Gialuca Sisto, tarantino di 46 anni in servizio presso il comando provinciale del capoluogo jonico, che lo ha visto e lo ha soccorso. Il militare si è subito fermato ed ha raggiunto quello scricciolo che camminava a fatica sotto la neve sul ciglio di una strada provinciale, in un tratto davvero pericoloso. Si è tolto il giaccone e ha coperto il ragazzino. Poi lo ha accompagnato in caserma, dove poco dopo sono arrivati i genitori del piccolo, che non si erano accorti di nulla. Poteva davvero avere un finale diverso la disavventura di un ragazzino disabile di soli dodici anni che ieri mattina si è allontanato dalla sua abitazione proprio nella mattina più fredda dell'anno. Ad attirarlo, forse, proprio l'abbondante quanto insolita nevicata che si è abbattuta anche sulla provincia di Taranto. Il dodicenne disabile ha perso subito l'orientamento e ha cominciato a camminare senza meta sotto la neve. Fortunatamente è stato notato dal carabiniere che ieri mattina era libero dal servizio. Il militare lo ha soccorso e lo ha coperto con il suo giaccone. Poi lo ha accompagnato in caserma dove il bambino ha bevuto subito un the e si è potuto riscaldare. I carabinieri, poi, hanno rintracciato i genitori che poco dopo hanno potuto riabbracciare il figlio.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 5 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 17:30