Allo stadio con spranghe e caschi, scattano 66 Daspo

Giovedì 23 Gennaio 2020
Il materiale sequestrato dalla Polizia
Allo stadio come alla guerra. Con le auto zeppe di caschi, mazze e petardi. Pronti per gli scontri con i tifosi del Taranto. Sono ben 66 i provvedimenti di Daspo firmati dal questore jonico Giuseppe Bellassai a carico di supporters della Nocerina. Per un anno i sostenitori campani non potranno prendere parte a manifestazioni sportive.
I Daspo disposti dal questore sono scattati alla luce di quanto avvenuto lo scorso 7 dicembre in occasione della trasferta in riva allo Jonio della formazione campana. La carovana dei tifosi nocerini è stata intercettata poco prima della partita. Gli agenti presenti hanno fermato e controllato undici macchine. Durante il tragitto verso lo stadio i supporters in trasferta hanno lanciato grossi petardi e bottiglie. All'arrivo hanno tentato di entrare in contatto con i tifosi del Taranto ed hanno fatto resistenza al momento della loro identificazione. Già in quel momento in sei sono stati bloccati perchè privi di biglietto. Dopo il match è scattata un'altra perquisizione a tappeto nel corso della quale sono stati scovati e sequestrati caschi, mazze di ferro, alcolici, otto fumogeni e numerosi petardi di genere vietato. Un quadro sconfortante che ha spianato la strada ai Daspo notificati dalla Polizia di Taranto in collaborazione con gli agenti delcommissariato di Nocera Inferiore. Ultimo aggiornamento: 11:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA