Spesa nel supermercato e botte ai cassieri per non pagare. Arrestati

Spesa nel supermercato e botte ai cassieri per non pagare. Arrestati
3 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Marzo 2022, 12:46 - Ultimo aggiornamento: 13:02

Hanno cercato di uscire dal supermercato senza pagare. E quando i cassieri hanno provato a fermarli hanno aggredito a calci e pugni i malcapitati. Violenta zuffa, ieri sera, in un supermercato di via Falanto, a Taranto. Protagonisti due giovani africani, uno del Mali e l'altro del Gambia, che dopo aver fatto la spesa hanno tentato di uscire senza pagare. Quando i dipendenti hanno chiesto di restituire i prodotti o di pagarli hanno dovuto fare loro i conti con la reazione dei due stranieri. Sul posto sono subito arrivate le Volanti della Polizia che hanno arrestato i due giovani, rispettivamente di 21 e 29 anni.

L'aggressione

L'episodio è avvenuto ieri sera in un supermercato della città. I due stranieri, probabilmente dopo aver alzato un po' troppo il gomito, sono entrati nell'esercizio commerciale e hanno preso alcuni prodotti. Poi hanno provato a superare le berriere della zona casse. I dipendenti hanno provato a fermarli. E' nata prima una accesa discussione che è diventata vera e propria aggressione quando è intervenuto il direttore del supermercato che è rimasto anche ferito.

Gli arresti

Dinanzi alla violenta reazione dei due stranieri i malcapitati cassieri hanno chiesto l'intervento della Polizia. Gli agenti una volta giunti sul posto hanno affrontanto uno dei due che ha cercato di colpirli con la piantana di un ventilatore. Dopo aver bloccato i malintenzionati, i poliziotti hanno accertato che la coppia aveva anche danneggiato a calci e pugni una delle vetrate del supermercato. A quel punto i due stranieri sono stati arrestati e sono stati condotti in carcere. Sono accusati di violenza, resistenza aggravata a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e tentata rapina impropria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA