Taranto, accoltellato dopo una lite in villa Peripato, quattro fermi della polizia

La Polizia dinanzi alla Villa Peripato
La Polizia dinanzi alla Villa Peripato
2 Minuti di Lettura
Domenica 2 Ottobre 2022, 18:06 - Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre, 07:53

Quattro persone in carcere con l'accusa di tentato omicidio. Quattro persone, infatti, sono state fermate dagli investigatori della squadra Mobile della Polizia di Taranto per l'acccoltellamento di un giovane tunisino avvenuto l'altra notte nella villa Peripato, il parco nel cuore del centro del capoluogo jonico. I quattro avrebbero organizzato e messo in atto una vera e propria spedizione punitiva dopo un litigio avvenuto nei giardini cittadini. Vittima del raid un giovane che è stato accoltellato.

L'aggressione

La vittima, dopo l'allarme, è stata trovata dai poliziotti sul selciato all'interno del parco con evidenti ferite da arma da taglio all'addome ed alla gamba sinistra. Dopo i soccorsi il malcapitato è stato trasportato all'ospedale Santissima Annunziata dove è stato medicato dai sanitari del 118.

Le indagini

L'attività di indagine ha consentito di ricostruire un possibile scenario di liti insorte in un contesto di giovani che abitualmente frequentano la Villa Peripato. Sembra che la violenta aggressione sia la conseguenza di una lite, scoppiata per motivi ancora da accertare, tra la vittima ed uno dei fermati. Quest'ultimo, in un secondo momento, avrebbe partecipato all'aggressione sfociata nell'accoltellamento con tre amici sopraggiunti su richiesta nel parco, per attuare una sorta di spedizione punitiva per vendetta. I quattro fermati, dopo le fornalità di rito, sono stati condotti nel carcere di Taranto in attesa dell'udienza di convalida. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA