Sbarco sulle coste pugliesi: 65 migranti soccorsi dalla nave dei Medici Senza Frontiere. Trenta i dispersi

Almeno 30 i dispersi nel Mediterraneo Centrale

Sbarco sulle coste pugliesi: 65 migranti soccorsi dalla nave dei Medici Senza Frontiere. Trenta i dispersi
1 Minuto di Lettura
Domenica 3 Luglio 2022, 12:50

Sbarco sulle coste pugliesi: 65 migranti soccorsi da Medici senza Frontiere. «​Molte donne ci hanno detto di aver perso i figli in mare».

I soccorsi in porto

Sono sbarcati ieri sera al porto di Taranto i 65 migranti che sono stati soccorsi dalla nave di Medici senza frontiere 'Geo Barents' dopo il naufragio del gommone a bordo del quale si trovavano lunedì scorso nel Mediterraneo Centrale.

A quanto si apprende «sono molto provati». I dispersi sarebbero complessivamente 30. Medici senza frontiere riferisce che «alcune donne a bordo ci hanno detto di aver perso i figli in mare». Una donna è morta a bordo poco dopo essere stata soccorsa e il suo corpo è rimasto sulla nave fino a ieri sera. Sei persone erano state precedentemente evacuate, tra cui una mamma e la sua bimba a Malta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA