Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Annamaria, loujain e Giuseppe: a Bari, Corato e Taranto i primi nati in Puglia dopo la mezzanotte e l'arrivo del 2022

Annamaria e i genitori
Annamaria e i genitori
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Gennaio 2022, 09:36 - Ultimo aggiornamento: 20:27

Si chiama Annamaria e pesa 2,650 chili la bambina nata con parto naturale esattamente allo scoccare della mezzanotte nel reparto di ostetricia e ginecologia del Mater Dei Hospital di Bari. Si tratta quasi certamente del primo parto avvenuto in Puglia a Capodanno. «Mamma Vitamaria, una giovane donna di 34 anni, e la figlia stanno bene e presto torneranno a casa», è detto in un una nota della clinica. 

Poi a Corato

La bellezza della vita che nasce. È loujain, 3 chili e 80 grammi, la seconda nata in Puglia: è arrivata in braccio al nuovo anno, sei minuti dopo la mezzanotte.  Il parto nell’Ospedale di Corato e nella Asl Bari: ha battuto tutti sul tempo, accolta dall’équipe di Ostetricia e Ginecologia/Neonatologia dell’Umberto I. I suoi occhi pronti a schiudersi al mondo, assieme al sorriso di sua madre, siano l’augurio più bello per la loro vita e per l’anno appena cominciato.

Il terzo nato, a Taranto

E' venuto alla luce nell'ospedale di Taranto undici minuti dopo lo scoccare della mezzanotte che ha segnato l'arrivo del nuovo anno.  Il primo nato del 2022 a Taranto è arrivato alle ore 00.11. Il parto è avvenuto proprio nel principale ospedale della città, il Santissima  Annunziata, e il piccolo  si chiama Giuseppe Cosmai. La mamma è Maria Sagliocca, di 23 anni, ed è una casalinga. Il papà è Alessandro Cosmai, un operaio di 25 anni. Il bimbo pesava 3 chili e 320 grammi al momento del parto. L’ostetrica che ha assistito al parto è Elisabetta Urso, assieme al medico ginecologo Annarita Cuccovillo e al neonatologo  Livio Antonazzo.

Un caso raro al Fazzi di Lecce

Un maschietto venuto al mondo alle 3.31 nell’Ospedale di Scorrano è invece il primo nato nei reparti di Ostetricia e Ginecologia dell'Azienda sanitaria leccese, seguito da un altro maschietto nato alle 6.47 nel Vito Fazzi di Lecce. Il piccolo Leonardo, nato a Scorrano, è figlio di Pierantonio Patera (infermiere in una clinica a Lecce) e Tania De Paolis.
Sono nati entrambi con parto spontaneo. Nel caso del Fazzi di Lecce si tratta di Vbac (vaginal birth after cesarean), evento delicato e non frequente: la donna che questa mattina ha partorito spontaneamente aveva partorito, la volta precedente, con taglio cesareo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA