Il porto di Taranto tra crociere e container

Domenica 26 Settembre 2021 di Nicola SAMMALI
La conferenza stampa

Il porto apre alla città per l’edizione 2021 del Taranto Port Days, l’evento dedicato alla promozione della portualità e della cultura del mare. Il tema portante sarà la sostenibilità sociale, quindi l’impegno del settore portuale nella lotta contro le disuguaglianze di genere. Donne protagoniste al Taranto Port Days, in programma da venerdì 1 a lunedì 4 ottobre, così come le scuole e le startup, insieme alle realtà del territorio che operano nel porto e per la valorizzazione culturale del porto. 


La congiunzione tra porto e cittadinanza si fa sempre più salda a Taranto, nell’ottica di un nuovo modello economico innovativo, inclusivo e fortemente identitario da sviluppare. Taranto Port Days 2021 è promosso dall’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio con il patrocinio del Comune di Taranto e in collaborazione con le associazioni Jonian Dolphin Conservation e Afo6. Sarà un appuntamento «rock», come definito nella conferenza stampa di presentazione di ieri all’interno del terminal della Taranto Cruise Port, collocato sulla banchina di ponente del Molo San Cataldo. Erano presenti il presidente della AdSP del Mar Ionio, Sergio Prete, l’assessore comunale allo Sviluppo economico e al Turismo, Fabrizio Manzulli, il vicecomandante della Capitaneria di Porto, capitano Francesco Esposito, il presidente di Afo6 Gianni Raimondi e il presidente della Jonian Dolphin Conservation Carmelo Fanizza. «Anche quest’anno sarà una edizione condizionata dal Covid», ha precisato Prete, introducendo e sottolineando «il percorso di sviluppo e diversificazione che si sta creando: questa è una delle strutture destinate al traffico crocieristico in attesa del completamento dell’edificio Falanto. Il porto è una infrastruttura non esclusivamente commerciale, industriale e croceristica ma è anche luogo di scambio di idee, di conoscenza delle realtà professionali e delle attività che qui si svolgono. Questo è uno degli obiettivi che ci stiamo ponendo col Comune, guardando alla riqualificazione delle aree di cerniera tra il porto e la città». 

Le novità


Prete ha poi annunciato «notizie positive per Msc e per le altre compagnie croceristiche per la prossima stagione. Stiamo lavorando per il consolidamento del rapporto con Msc e per l’ampliamento delle presenze su Taranto. I dati forniti dalla compagnia parlano di 28 approdi per la stagione e di 51.469 passeggeri transitati sinora. Siamo molto contenti». Sul traffico portuale Prete ha affermato che «abbiamo un segnale positivo sui dati generali. La toccata di Maersk ad agosto è stata positiva. Aspettiamo a breve notizie importanti sul terminal container con una impennata di traffico dovuta a nuove presenze. Sappiamo che i gestori del terminal container stanno discutendo con Maersk di una eventuale presenza e si stanno muovendo anche per altri operatori. La presenza di due operatori di livello internazionale come Globlal Ports e Msc ha portato Taranto ad avere una visibilità molto importante e molto positiva». Secondo l’assessore Manzulli, «sulla scia del successo dello scorso anno il porto sarà sempre più aperto alla città: stiamo lavorando tanto a quello che sarà il distretto dell’innovazione nel porto, dove incuberemo alcune startup al servizio dell’Europa e non soltanto del tessuto locale».

Il programma

Taranto Port Days 2021 «racconterà un luogo ma soprattutto la gente che ci lavora, i volti, il sudore di chi vive il territorio. Porteremo il rock e il grande musicista e produttore di Grottaglie Vince Pastano, chitarrista di Vasco», ha detto invece Raimondi. Fanizza, infine ha parlato «di un porto che funziona in una città che funziona, in sinergia. Uno scambio tra il porto e la città. Il mare è la cornice degli eventi artistici e di iniziative sportive: abbiamo predisposto uno specchio di mare di 150 metri per 150 per le esibizioni dei nostri piccoli velisti. Ci sarà anche lo Sport Village». Tra le novità - oltre ai talk, ai workshop, alle visite guidate, ai reading, ai contest musicali, agli spazi per il teatro - l’arrivo del Bibliobus e il concerto all’alba dell’Orchestra della Magna Grecia (domenica 3, alle 6:30) dedicato al maestro Franco Battiato (il programma completo e le prenotazioni su port.taranto.it). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA