Mahmood, Lauro, Bennato ospiti del festival MediTa

La conferenza stampa di presentazione
La conferenza stampa di presentazione
di Alessandra MACCHITELLA
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Agosto 2021, 05:00

 Mahmood, Achille Lauro ed Edoardo Bennato: settembre per Taranto sarà il mese della musica. L’Orchestra della Magna Grecia, dal 3 al 5 settembre sulla Rotonda del Lungomare di Taranto tornerà ad accompagnare orchestrando alcuni tra i più iconici artisti della scena musicale italiana. 
Il MediTa torna per la seconda edizione, un festival che parte da Taranto e guarda al Mediterraneo e alle nuove generazioni, organizzato con l’amministrazione comunale.

L'apertura e il programma

Le tre date saranno anticipate da un pre-festival previsto il 2 settembre; fra gli artisti che si esibiranno: Nahaeze, rivelazione del genere r&b e trap, la voce graffiante di Bianca Atzei, il giovane rapper Piccolo G, Nik Oss Cech, Paola Effe, Elenoir, Seryo. 
Dal 3 si entrerà nel vivo del festival con Mahmood che porterà sul palco affacciato sul golfo di Taranto il suo ultimo album, per l’occasione orchestrato dal maestro Roberto Molinelli che durante l’evento dirigerà anche l’Orchestra Ico della Magna Grecia. Quaranta maestri concertisti accompagneranno i tre artisti nelle tre serate. 

Il 4 settembre tornerà a Taranto Achille Lauro che porterà in scena il suo spettacolo, con i brani più recenti, orchestrati dal Maestro Gregorio Calculli che ha accompagnato Lauro nell’ultima esibizione al Festival di Sanremo. «Finalmente torno a Taranto – ha dichiarato in un video messaggio Achille Lauro – è il secondo anno consecutivo che ho il piacere di suonare con l’Orchestra della Magna Grecia, quaranta maestri che devo ringraziare per il modo in cui mi hanno accolto. Non vedo l’ora di tornare a suonare in quella location fantastica; sono felice di tornare in questa città bellissima alla quale ormai mi sento legato da un progetto musicale e culturale». Il MediTa si concluderà con l’esibizione di Edoardo Bennato domenica 5 settembre, un nome che ha fatto la storia della musica. Bennato è un artista che ha dato voce all’utopia e ha prodotto indimenticabili graffi alla coscienza collettiva. Venti album in studio, dieci dal vivo. Ha creato un universo poetico-sonoro del tutto unico ed originale, che lo colloca al di fuori dei molti musicisti che hanno calcato le scene. I suoi pezzi storici e più recenti sono stati arrangiati in chiave orchestrale dal Maestro Raffaele Lopez che lo dirigerà durante l’esibizione tarantina. Il MediTa è il Festival che guarda al Mediterraneo, è il Festival che riconnette mondi diversi della musica e che si fa linguaggio comune e intergenerazionale. È il festival che, in linea con la visione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Rinaldo Melucci e con i progetti già avviati dall’Orchestra Ico della Magna Grecia, come l’orchestra giovanile, guarda con rinnovato interesse alle nuove generazioni soprattutto nel mondo musicale. Ecco perché ad aprire il MediTa quest’anno c’è un pre-festival in cui la musica è declinata secondo quelli che sono gli artisti che fanno parte della batteria di nuovi talenti targati MK3, la società nata da un’idea di Achille Lauro e Angelo Calculli. In questa seconda edizione del MediTa torna anche il “Premio dei Due Mari BCC San Marzano – Cultura del Mediterraneo” che la Banca, presieduta da Emanuele di Palma, assegnerà a Edoardo Bennato. 
Il MediTa Festival è organizzato dall’Orchestra Ico della Magna Grecia e dal Comune di Taranto, grazie alla partnership con la Regione Puglia, con Puglia Sound e con il Ministero dei Beni culturali e con il supporto di Five Motors, Programma Sviluppo, Kyma Mobilità, BCC San Marzano di San Giuseppe, Varvaglione1921 e Alfaparf Milano. Tutte le informazioni sul MediTa Festival e le modalità di acquisto dei biglietti sono disponibili sul sito Eventbrite o al box office dell’Orchestra della Magna Grecia in via Ciro Giovinazzi a Taranto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA