Lite per l'eredità: arrestati padre, madre e figlio

Martedì 1 Giugno 2021

Una brutta lite familiare per motivi di interesse ha portato a tre arresti. Gli uomini del commissariato di Martina Franca hanno arrestato e posto ai domiciliari madre, padre e figlio perché avrebbero a lungo perseguitato e vessato il fratello della donna per questioni di eredità. Lei, 53 anni, suo marito 56enne, e il loro figlio 28enne sono ritenuti responsabili, in concorso, di atti persecutori, violazione di domicilio, furto delle telecamere a vigilanza della proprietà del fratello, appropriazione indebita e occupazione abusiva di un villino con annesso complesso di trulli.

La storia

La vicenda, terminata con la notifica dell'ordinanza di custodia cautelare per i tre indagati, nasce da una lunga diatriba tra un fratello e una sorella e i rispettivi nuclei familiari. Decine le denunce reciproche per molestie, vessazioni, minacce e appropriazione indebita di beni. Diversi sono stati anche gli interventi da parte delle forze dell'ordine per cercare di placare gli animi fino alla decisione di procedere con gli arresti nei confronti di un intero nucleo familiare.

Ultimo aggiornamento: 19:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA