L'ex Ilva va avanti fino al 20 dicembre

Mercoledì 27 Novembre 2019
Lo stabilimento di Taranto

Sono state trovate le basi per una trattativa che possa arrivare a un accordo per mantenere la produttività all'ex Ilva e per questo l'udienza della causa civile a Milano è stata rinviata al 20 dicembre.
Lo ha deciso il giudice Claudio Marangoni nel procedimento sul ricorso d'urgenza dei commissari Ilva contro l'addio di ArcelorMittal, presenti come parti la Procura milanese, la Regione Puglia e il Comune di Taranto.
I legali Codacons hanno spiegato di essersi costituiti nel procedimento civile. L'avvocato penalista di ArcelorMittal Daniele Ripamonti ha detto che la trattativa «è già in corso».

Indotto ex Ilva. Patto a tre Emiliano, Morselli, Melucci: "Problema risolto"

«Ci sono le basi per una trattativa che possa arrivare ad un accordo», per gli avvocati Enrico Castellani, legale dei commissari Ilva, e Ferdinando Emanuele, legale ArcelorMittal.
E' stato comunicato in udienza un cronoprogramma per il riassortimento dei magazzini rimasti sguarniti.  
Secondo alcune fonti l'amministratore delegato di ArcelorMittal Lucia Morselli avrebbe
«garantito il normale funzionamento degli impianti e la continuità produttiva» fino al 20 dicembre.
 

Ultimo aggiornamento: 18:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA