Tre ragazzi morti in strada: fratello, sorellina e amico. Lo schianto in auto contro un muretto. Grave il quarto passeggero

Il sindaco di Massafra ha proclamato il lutto cittadino

Tre ragazzi morti in strada: fratello, sorellina e amico. Lo schianto in auto contro un muretto. Grave il quarto passeggero
di Antonello PICCOLO
3 Minuti di Lettura
Domenica 22 Gennaio 2023, 20:11 - Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio, 07:28

Tragedia questa sera a Massafra. Tre ragazzi, tutti del posto, sono morti e un loro amico è in gravi condizioni a causa di un incidente stradale avvenuto intorno alle 18 nella provincia di Taranto. L'auto con i quattro ragazzi a bordo si è schiantata contro un muretto mentre percorreva la provinciale da Martina alla città di Massafra. Le vittime sono un ragazzo di vent'anni, un altro di 19 anni e la sua sorellina di tredici anni.  Si tratta dei fratelli Antonella e Leonardo Carucci, tredici anni lei e diciannove lui, mentre il ventenne è Leo Conte. Tutti di Massafra.

Il quarto passeggero, di soli diciotto anni, è stato trasferito d'urgenza, in gravi condizioni e in codice rosso, all'ospedale di Taranto. Giuseppe Convertino è il figlio di una consigliera comunale massafrese. La prognosi resta riservata ma con il passare delle ore sembra che le sue condizioni siano migliorate e non sarebbe più in pericolo di vita. Ha riportato un trauma cranico e diverse fratture.

Il gruppo era stato fuori per il pranzo della domenica, a Martina Franca, in un ristorante della tradizione giapponese per gustare del sushi. Poi stava rientrando in macchina in direzione di Massafra. Chissà quali cause hanno portato alla perdita di controllo del veicolo. Sicuramente l’asfalto viscido avrà contribuito.  

Il lutto cittadino

La strada è stata bloccata per consentire i soccorsi e i rilievi da parte delle forze dell'ordine, anche per stabilire l'esatta dinamica dell'incidente. Il sindaco di Massafra Fabrizio Quarto ha proclamato il lutto cittadino nel giorno in cui saranno celebrati i funerali delle giovani vittime.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA