Incidente sul lavoro: operaio cade dal tetto di un capannone. Il 22enne è in coma

Incidente sul lavoro: operaio cade dal tetto di un capannone. Il 22enne è in coma
di Nazareno DINOI
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Gennaio 2023, 20:28 - Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 11:00

Un gravissimo incidente sul lavoro con pesanti conseguenze per un giovane operaio manduriano di 22 anni ha fatto riaccendere i riflettori sul tema dell’infortunistica nei piccoli cantieri. 
È successo sabato scorso, ma la notizia si è appresa solo ieri, in un capannone della zona industriale di Manduria dove sono in corso lavori per l’installazione del sistema di condizionamento dell’opificio.

L'incidente a fine turno

Intorno alle 13, quando mancava poco per la fine del turno, uno dei lavoratori che si trovavano sul tetto del capannone è precipitato nel vuoto battendo violentemente la testa al suolo. Soccorso dal 118, il giovane è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto dove è giunto in coma. Le sue condizioni sono giudicate gravissime per le ferite craniche e facciali che ha riportato nella caduta. 

Stava montando l’impianto di condizionamento per un opificio


Non si hanno particolari sulla dinamica dell’incidente. A quanto pare il lavoratore, dipendente di una impresa manduriana specializzata nel montaggio di condizionatori e sistemi di areazione, si trovava sul tetto dello stabilimento, dove con altri colleghi stava passando i tubi dell’impianto di condizionamento, quando è precipitato apparentemente senza motivo. 
Dal racconto dei testimoni pare che qualcuno lo abbia visto barcollare prima di cadere nel vuoto. Quando si sono affacciati dal basso parapetto i suoi compagni lo hanno visto rialzarsi con la testa coperta di sangue e crollare subito dopo perdendo i sensi. Da allora non ha più ripreso conoscenza. È così partito l’allarme con una prima ambulanza arrivata sul posto che ha caricato il ferito sulla barella partendo di corsa verso l’ospedale cittadino. Durante il tragitto le condizioni del ventiduenne sono progressivamente peggiorate e all’arrivo in pronto soccorso è stato subito affidato ai rianimatori che lo hanno intubato. 

Trauma cranico riportato


L’esame Tac ha rilevato un trauma cranico con interessamento cerebrale. Il giovane è stato sottoposto ad un intervento neurochirurgico che è stato ripetuto il giorno dopo. Ora è ricoverato nella rianimazione del Santissima Annunziata con la prognosi strettamente riservata. Sul grave episodio è stata avviata una indagine da parte delle forze dell’ordine e dei tecnici dello Spesal che valuteranno il rispetto delle norme antinfortunistiche. Il titolare dell’impresa per ora ha dimostrato solo la regolarità dell’ingaggio del dipendente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA