In campagna con la famiglia per raccogliere verdure: ferito dagli spari di un cacciatore

Lunedì 4 Novembre 2019
Un cacciatore (foto d'archivio)
Poteva andare decisamente peggio, ma fortunatamente solo piccole ferite e tanta paura per un uomo di Sava, in provincia di Taranto, di 34 anni che ieri, domenica 3 novembre, è stato raggiunto dai pallini di piombo di una fucilata sparata da un cacciatore.

Incidente di caccia. Parte un colpo, muore un uomo

Giovane ucciso da un cacciatore, l'ultima telefonata al papà: «Mi hanno sparato»

Il malcapitato, che con altri parenti raccoglieva verdure selvatiche nelle campagne di Manduria, ha riportato lievi ferite alle gambe e all’addome dal piombo esploso da una distanza di circa 50 metri.

Il cacciatore, secondo il racconto del protagonista, si sarebbe allontanato ignorando l’invito a fermarsi. Il trentaquattrenne è stato poi soccorso dai parenti che al momento dello sparo erano abbastanza lontani. Guarirà in pochi giorni.  Ultimo aggiornamento: 17:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA